Brand Profumeria artistica Profumi di Nicchia Review Review High-End

Tiziana Terenzi | Cassiopea | Viaggio in una dimensione estatica di bellezza e cultura.

Una storia di tre generazioni fondata e portata avanti da una antichissima famiglia italiana, in cui profondo senso estetico, amore per l’arte, i modi garbati e raffinati e la ricerca, hanno saputo perfettamente incastonarsi in un brand che è riuscito ad indossare abiti nuovi e sempre freschi nel corso della storia. 

Oggi vi parlo infatti di una fragranza firmata Tiziana Terenzi, divisione di profumeria della storica e acclamata Cereria Evelino Terenzi, realtà romagnola con alle spalle un’appassionante saga familiare. 

Prima di parlarvi nello specifico del profumo di oggi, che va a collocarsi in una fascia premium molto alta, credo sia giusto dedicare la prima parte del racconto a come si è evoluta la Cereria Terenzi nel tempo.

La famiglia Terenzi ha infatti radici antichissime nella storia d’Italia: andiamo a ritroso fino ai tempi degli antichi romani, con legami addirittura con il commediografo Publio Terenzio Afro, fino a sedimentarsi nel Medioevo e nel Rinascimento italiano, quando gli avi nobili di famiglia, con a capo l’aristocratico Gabriele Terenzi, amante di arte e dell’alchimia, si stabilì a Rimini.

Dai nonni ai nipoti: un percorso di amore, musica e spiriti dandy

La dinastia dei Terenzi è formata da personaggi carismatici, esploratori, artisti e inventori. 

Arriviamo dunque nell’era moderna, con il pioniere Guglielmo Terenzi, ufficiale di cavalleria, che portava con sé tutte le caratteristiche tipiche della sua famiglia. 

Istruito alla rigorosa vita militare, Guglielmo era però anche un musicista e un appassionato di poesia e filosofia. Ma soprattutto era un dandy, un esteta con un grande senso del gusto. La sua vita fu contraddistinta dalla presenza dell’amata e determinata moglie Luigia, e come ben si sa, dietro a un grande uomo c’è spesso una grande donna. 

Luigia riuscì infatti a catalizzare al meglio le passioni di Guglielmo, che da esteta qual era amava visceralmente anche i profumi e la creazione degli stessi. In particolare provava un amore profondo per le cologne, tanto che egli creò la sua personale collezione utilizzando gli ingredienti della sua terra. Il merito fu appunto anche di Luigia, che decise di supportarlo creando un piccolo laboratorio di profumeria nella grande tenuta di famiglia.

Fu la prima pietra di una storia di mezzo secolo, capace di resistere e consolidarsi nelle generazioni successive. 

Il figlio di Guglielmo e Luigia colse tutta questa sete costante di bellezza: istruito dalle conoscenze dei genitori, Evelino non solo apprese le architetture olfattive e la destrezza nel crearle, ma assorbì anche lo spessore artistico e culturale dei suoi antenati. Era infatti a sua volta un musicista, un clarinettista, e sospinto da continui stimoli, riuscì a ampliare il laboratorio dei genitori, a infondere ulteriore magia alla dimora di famiglia. 

L’abbinamento musica-inventiva-profumi ha dato costante impulso al progetto del marchio, e Evelino ha illuminato ogni creazione aziendale, dalle candele alle fragranze per diffusori, fino ai profumi pregiatissimi, di tutti i valori ricevuti.

Gli eredi di cotanta ricerca e sensibilità culturale sono stati Tiziana e Paolo Terenzi, che hanno custodito al meglio un meraviglioso retaggio creativo, insito praticamente nel Dna di questa dinastia imprenditoriale. 

Le competenze di Tiziana e Paolo oggi si integrano e si completano al meglio, animate dagli eterni insegnamenti dei nonni Guglielmo e Luigia e di papà Evelino. 

La musica che ha accompagnato le generazioni risuona costantemente e vivida nei loro cuori, ed è la colonna sonora quotidiana che circonda la realizzazione di creazioni mozzafiato e ricolme di lusso, prodotte con ingredienti di qualità assoluta, con procedimenti ricercatissimi. 

Una produzione che oggi, sulla scorta delle competenze figlie della storia, è caratterizzata da maniacale attenzione a ogni singolo dettaglio, per far vivere ai clienti di questa realtà una esperienza fuori dal comune, in cui tutti i valori dei Terenzi si rispecchiano. 

Fratelli-testimoni di una saga d’amore e arte

Oggi la maison è guidata da Tiziana Terenzi, anima creativa, designer e docente di arti applicate che per tanti anni ha collaborato con alcune fra i più importanti brand di gioielleria. E’ un’anima sofisticata, innamorata di “bellezza elegante“, che trova massima espressione nell’artigianalità. Il background professionale di Tiziana si riverbera anche nei packaging, in cui spiccano dettagli in oro 24 carati, mentre le bottiglie in vetro sono vere opere d’arte artigianali, con particolari in legno e pelle realizzati da artigiani italiani.

Al suo fianco c’è il fratello Paolo Terenzi, naso e profumiere dal talento sconfinato, conosciuto a livello internazionale. Dotato di un’anima anticonformista, ha conservato l’eredità culturale della dinastia dei Terenzi diventando un musicista di professione, con due lauree in legge e filosofia, studi in chimica e fisica, un poeta del sapere con un’immaginazione senza limiti e tantissima empatia. 

Paolo adora lavorare con materiali grezzi, non modificati, scoperti grazie agli innumerevoli viaggi nel mondo. Centinaia di note olfattive fanno parte del suo patrimonio culturale, ed egli riesce a miscelarle al meglio per ottenere fragranze assolutamente inaspettate, ricchissime e anticonvenzionali.

Memorie in profumo, il comandamento dei Terenzi

Questa bellissima storia di eleganza e sensibilità culturale ha dato vita nel 2012 ai profumi firmati Tiziana Terenzi, creazioni che cercano di cogliere la bellezza di un istante e fissarla in una bottiglia di vetro. Sono una perlustrazione inarrestabile del dualismo razionale-irrazionale, e cercano di evocare con una potenza rara il legame intimo fra le persone e il resto dell’universo.

Profumi concreti che desiderano innescare una esperienza di immersione nel “tutto” cosmico, basandosi sul concetto di vita vissuta al massimo delle sue possibilità e in tutte le sue sfaccettature più emozionanti. 

Proprio come gli avi di Tiziana e Paolo sono riusciti a fare, insegnandolo con garbo e stile anche ai posteri. 

Tutte le fragranze della linea Tiziana Terenzi sono il frutto di memorie, incastonate in molecole olfattive capaci di imprimere un segno quasi indelebile al cuore di chi le percepisce. 

Come spiega il marchio non si tratta di semplici profumi, ma di “viaggi attraverso le emozioni e i ricordi“, gli unici ingredienti non replicabili. Unici.

Ogni creazione nasce infatti da una memoria scritta, da un’impressione trasferita su un taccuino. 

La perfezione delle creazioni di Tiziana Terenzi passa da una concentrazione di esperienza in una bottiglia: e si sa che ogni esperienza di vita è contraddistinta da pregi e difetti. Così le imperfezioni diventano, anche ai fini creativi, ingredienti essenziali per dar vita a opere olfattive irripetibili. 

Le creazioni, come spiega ancora il brand “non possono essere indossati come semplici capi d’abbigliamento, ma sono dedicati a coloro che desiderano completamente immergersi nelle esperienze della vita, aprendo gli orizzonti mentali, senza paure“. 

Sono profumi realizzati per innescare riflessioni profonde e mettersi in gioco. Questo perché le note olfattive dei profumi Terenzi sono fluide, in costante evoluzione col passare del tempo, come lo spartito di un brano di musica che varia ritmi e tonalità. 

E qui sono completamente d’accordo con la vision aziendale: questi profumi non sono per tutti, ovviamente non solo per una questione meramente economica, ma anche per la sensibilità che serve avere per maneggiarli e tenerseli addosso. Hanno una struttura che necessita di tempo, pazienza e costanza per essere compresa al meglio. 

“Sono i nostri profumi a scegliere chi li indosserà, non viceversa, in base a una sorta di allineamento fra spirito e materia”, spiega il marchio.

Ma vediamo ora insieme uno dei profumi più interessanti della galassia Tiziana Terenzi, un perfetto inno ai valori e alle esperienze sin qui descritte. 

Cassiopea Extrait de Parfum 100 ml – € 240,00 

Prima di entrare nel merito del profumo, desidero fare un focus sulla confezione che lo custodisce. Dalla scatola esterna alla bottiglia, Cassiopea è un gioiello, un ritrovato ibrido di studio estetico a cavallo  fra scienza, arte e grazia. Il prezioso scrigno è impresso da un aforisma molto significativo di Leonardo Da Vinci. La scelta dell’inventore-artista non è casuale. 

Quale altro personaggio storico ha saputo incarnare al meglio le arti e le discipline del suo tempo, ma anche anticipando quelli a venire? Le opere e le invenzioni del genio toscano raccoglievano tutti i valori cui il brand si ispira, e che hanno mosso l’intera esistenza dei founder, fin dalla loro infanzia. 

La frase sul cofanetto recita: “Il foco è da esser messo per consumatore d’ogni sofistico e scopritore e dimostratore di verità, perché lui è luce, scacciatore delle tenebre occultatrici d’ogni essenzia. La verità al fine non si cela; non val simulazione. Simulazion è frustrata avanti a tanto giudice”.

Un’affermazione che vuole rivelare il trionfo della conoscenza e della ricerca sulle tenebre dell’ignoranza e delle menzogne. E’ un profumo che si carica di una valenza rivelatrice, che ha nel suo aspetto estetico anche tutto il retaggio alchimistico italiano, in cui scienza, ricerca quasi esoterica e utilità quotidiana raggiungevano il massimo grado di interazione. 

La verità in questo caso è Cassiopea, che si rivela con il suo bouquet, le sue note e i suoi accordi olfattivi con il contributo della luce dell’universo. 

Universo che torna poi, con grazia, sulla eterea confezione di vendita: il candore che si mescola alla luminosità degli inserti in oro in 24 carati conduce al climax estetico del tappo della bottiglia, su cui sono incise armoniosamente le fasi lunari, che tanta influenza hanno sul pianeta Terra. 

Spazio e vita terrestre che ancora tornano ad intrecciarsi, e che creano un corridoio sensoriale che sfocia in una apoteosi di sensazioni non appena si vaporizza il contenuto preziosissimo della raffinata bottiglia. 

Cassiopea appartiene alla Collezione Luna. Nella tradizione letteraria epica cavalleresca medioevale della “Chanson de Geste” e poi in seguito in quella popolare, si narra che tutti gli oggetti preziosi perduti, o meglio “sperduti“, finiscano sulla Luna. La luna è infatti il luogo dove i sogni o le lacrime, l’amore o la ragione, i giorni d’ozio o le gesta incompiute, sono custodite in preziose ampolle di vetro.

Bottiglie del tutto simili a quelle che oggi contengo le pregiate essenze di Tiziana Terenzi.

Scoperchiandole e respirando attraverso il naso il loro contenuto, rituale che si ripete nella “degustazione” del profumo, riprendiamo possesso dell’oggetto sperduto. Indossando uno di questi estratti di profumi, ritroviamo l’emozione della meraviglia, perché questa collezione incarna l’essenza dello “scoprire nuovamente” del riconoscere ciò che di più caro pensavamo o non sapevamo avere dimenticato. Indossare queste fragranze sarà un viaggio epico sulla luna alla ricerca del nostro prezioso oggetto perduto.

 

Ecco quindi affiorare alla mente il tempo di quando bambini si fissava la volta celeste nelle calde sere di estate. Dalle colline fiorite vicino a casa, ebbre di effluvi ed aromi di natura selvaggia, s’imparavano a riconoscere le stelle e si ascoltavano le poesie recitate dal Nonno, uniti con tutta la famiglia intorno ad un fuoco allegro e scoppiettante.

I ricordi d’infanzia di Paolo e Tiziana hanno quindi fatto da scintilla alla genesi di questa fragranza dalla struttura travolgente, ma al tempo stesso educata e mai aggressiva. 

Cassiopea ha un carattere scintillante e intramontabile, proprio come la costellazione che gli dà il nome. Un’essenza eterea e bianca, come il meriggio assolato che ci accompagna tra realtà e fantasia, in grado, quasi per incanto, di sprigionare effluvi soavi e leggeri, grazie alle sue note di testa caratterizzate dal Frutto della Passione, Limone e Cassis, fresche, luminose e sensuali. Queste note vengono sostenute dalla forza del fiore Melilotus, dal Giglio e dal Narciso

Al cuore Mughetto, Garofano e Rosa Tea sono una poesia di eleganza sobria che lascia spazio a un finale autorevole, tenebroso e profondo di Sandalo, Fava Tonka e Muschio

I Terenzi spiegano questo profumo con un commento tanto sensibile quanto emozionante:

Questo profumo è il racconto di un sogno che narra di un viaggio meraviglioso, sulle ali della fantasia, del fanciullo eterno che è in noi, vissuto in una notte calda d’estate a contare le stelle cadenti. Un volo in luoghi esotici e sconosciuti dove vivono figure magiche in foreste profumate d’incanto. Ecco allora l’incontro con fate ed elfi dai colori sgargianti e dai profumi mirabili, raccolti e fissati per sempre in questo prezioso nettare di fantasia. Un profumo intramontabile che non smette mai di parlare d’amore e gratitudine.

Piramide Olfattiva

  • Note di TestaFrutto della passione, Limone & Cassis, Felce.
  • Note di Cuore: Garofano, Mughetto, Rosa Tea
  • Note di Fondo: Sandalo, Fava Tonka, Muschio

Come spiegato a più riprese dal brand, i profumi firmati Tiziana Terenzi non sono solo un complemento, ma un abito sofisticato che non tutti possono comprendere. E attenzione, non è una questione spocchiosa o snobistica. Ogni volta che si approccia una creazione d’alta profumeria, dal taglio sartoriale ed esperienziale, dobbiamo considerare che il costo è una conseguenza di ciò che si prefigge di fare una fragranza di questa fascia. Non si indossa il profumo per conturbare solo chi ci circonda, ma per immergersi in un vero e proprio viaggio in cui le sinapsi si attivano e vanno in totale fermento. 

Nel caso di Cassiopea, Tiziana e Paolo indossano i panni virgiliani di accompagnatori nel mondo dei loro ricordi, capaci i di creare lande di poesia, filosofia, musica, ma anche scienza e alchimia. Cassiopea è un biglietto di andata e ritorno nell’infanzia dei discendenti di questa famiglia così briosa, acculturata, un pilastro della sapienza italiana che è riuscito a sciogliersi e diventare essenza. 

Essenza-esperienza al servizio della conoscenza. Un itinerario che sa di epifania interiore, o quanto meno di invito a iniziare un itinerario di comprensione del proprio “Io”. 

Se vi sentite pronti a immergervi in una avventura olfattiva inedita, complessa e coraggiosa, Cassiopea fa per voi. 

TIZIANA TERENZI

Vai al Sito
Grazie per aver letto questo articolo.
Seguimi anche su
  1. colombocolombo ha detto:

    Bellissima tutta la storia poi il pack e’ molto elegante!

  2. Laura62Laura62 ha detto:

    I tuoi articoli regalano spesso anche spunti di riflessione: è incredibile che cosa ci possa essere dietro la creazione, la realizzazione di un profumo! Ho visitato il sito di Tiziana, uno scrigno con tante perle preziose, una storia e una filosofia tutta da scoprire. Cercherò i rivenditori della mia zona, per trovare, conoscere, provare queste referenze. Foto come sempre top!

  3. Le tue foto sono STREPITOSE!!!! Il profumo Cassiopea, dalla piramide olfattiva, sembra davvero ottimo e in linea con le mie preferenze.

  4. BarbyBarby ha detto:

    Mamma mia che spettacolo, i tuoi articoli sono sempre così travolgenti Hai proprio ragione, certi profumi sono innanzitutto per noi, per immergerci in un’esperienza sensoriale, per intraprendere un viaggio che sia in un luogo o dentro noi stessi 💖

  5. lulumarlenlulumarlen ha detto:

    Leggendo non facevo che pensare: wow. Un vero gioiello da indossare per essere trasportati nei nostri ricordi, molto bello da vedere nel suo scatolo e nella bottiglia.

Lascia un commento