Brand Parfum de Marly Profumeria artistica Profumi Profumi di Nicchia Review Review High-End

Parfums de Marly | Delina | Un viaggio nella “Corte Profumata” di Re Luigi XV

Un tuffo nella corte settecentesca di Versailles, indossando però i panni della donna moderna e vivace del 21esimo secolo. Oggi vi parlo di un profumo che è “viaggio storico” ma anche presa di coscienza piena di femminilità e seduzione. Una creazione di altissima profumeria di un brand giovane ma con un’identità precisa e molto definita. La maison protagonista di oggi l’ha definita “una fragranza pensata per una donna tenera, ma dotata di un carattere temprato“. 

Il profumo di cui vi racconterò oggi è Delina di Parfums De Marly, spolveratevi il naso di cipria, dunque, e entrate con me nella macchina del tempo. 

Parfums De Marly, una “maison-tributo”

Parfums De Marly nasce nel 2009 dall’estro creativo del fonder Julien Sprecher, che ereditò la passione viscerale per l’arte profumiera dal padre. Da subito la filosofia del brand fu netta: creare una maison di nicchia con un forte posizionamento nel mercato, orientata al lusso estremo, ma senza fronzoli, anzi, fondata su una comunicazione sintetica, diretta e che potesse arrivare pura e chiara al cuore della clientela.

Ogni profumo doveva essere come un’opera d’arte firmata, una scultura scolpita dalle mani sapienti di artisti di fama internazionale. 

Fin dagli inizi del progetto l’intento di Sprecher era chiaro: riversare nelle bottiglie dei suoi profumi tutta l’opulenza e l’eleganza sbocciata alla corte di Versailles, dove architettura senza tempo e giardini rigogliosi avevano saputo dare vita a una meraviglia immortale e ancora oggi meta di milioni di turisti. Una meraviglia che colpì il piccolo Julien, nato e cresciuto a pochi chilometri da quello che è una delle regge reali più famose al mondo, se non la più famosa.

I profumi di Parfums De Marly sono creazioni sartoriali moderne, ma che omaggiano l’eredità culturale e stilistica della Francia del 18esimo secolo. 

Tutti i profumi di questo brand fanno vivere un’esperienza olfattiva differente, ognuno di loro lascia sulla pelle tracce dell’eleganza francese. 

I profumi ispirati alla “Corte” per antonomasia

Il progetto di Parfums De Marly è fortemente ispirato ai fasti della corte di Luigi XV di Francia, il “Beneamato” erede dinastico del nonno Re Sole, Luigi XIV. Nella prima metà del Settecento, a Versailles, sotto il suo regno, esplose l’arte profumiera. 

Rose, fiori, frutti ed essenze esotiche erano di casa, e al Castello di Marly, residenza in cui il sovrano amava ritirarsi, lo stile neoclassico del tempo fu contaminato dai colori pastello vivaci, dal verde acqua e dal rosa confetto. 

A Versailles impazzava lo stile dei brillantini inventato da Georg Frederich Strass nel 1738 e gli abiti erano un tripudio di colori in omaggio alla natura, molto pomposi e scenografici. Le capigliature erano ornate di dettagli omaggianti frutti, fiori e piccoli volatili dipinti. 

L’arte profumiera era sospinta nello stile estetico dalla trionfante corrente neoclassica, in cui gli stili dell’antica Roma e Grecia venivano reinterpretati in una veste più carica, esasperata. 

Erano però anche gli anni dell’Illuminismo, in cui la figura umana, con le sue doti mentali e fisiche, stava tornando al centro della cultura e della crescita sociale.

Un periodo vivacissimo che consentì alla profumeria di avere uno slancio decisivo verso la modernità: i profumi stavano passando dalla loro accezione negativa (utilizzati dai medici nel Medioevo e nel Barocco per coprire i miasmi di cadaveri e appestati) a quella positiva, in cui divennero amplificatori di bellezza. 

Non che nel XVII secolo le condizioni igieniche personali fossero eccelse, sia chiaro, ma i profumi divennero armi di seduzione, conquista. Qualcosa che doveva rimandare al concetto di pulizia e freschezza.

Quella di Luigi XV fu ribattezzata “La Corte Profumata” perché il sovrano pretendeva che le sale e i corridoi di Versailles fossero tripudi di fiori, pot-pourris, essenze di frutti. I cortigiani avevano nei loro appartamenti dei piccoli laboratori personali per creare profumi con stili unici. 

Con questi presupposti, non si può negare che quello di Luigi XV fu probabilmente il regno più proficuo per l’esplosione della profumeria. Prima di questo periodo d’oro i profumi erano creazioni molto basilari, dotate a dir tanto di tre ingredienti e architetture olfattive molto semplici. 

Fu il tempo dei “millefiori”, di composizioni elaboratissime con centinaia di ingredienti, e dell’impetuosa crescita dell’utilizzo dei frutti nelle creazioni, come l’acqua di Fiori d’Arancio, una delle preferite di Luigi XV. Le Note di Testa divennero un concetto forte, grazie soprattutto al contributo di Marie Anne de La Trémoille principessa di Nerola, che diede il nome alla famosissima essenza agrumata Neroli.

Delina

Luminoso, sensuale, creato per una donna un po’ naïf ma anche consapevole di ciò che desidera, determinata e con una forte personalità. 

Delina è una creazione opulenta, elegante, che si basa su un accordo floreale in cui spiccano le note inconfondibili di Rosa Turca, Mughetto e Peonia. Attorno a questi fiori si posano le note ricche e gustose di frutti succosi e gratificanti: il trio di Litchi, Rabarbaro e Bergamotto aggancia la Noce Moscata, che offre vigore e brio alla creazione. 

La vaniglia amplifica il senso di seduzione della intera composizione, intrecciandosi sapientemente con il Muschio e il Cashmeran. I Legni e l’Incenso infine riportano a una atmosfera d’antan, gettando la mente di chi utilizza Delina in una dimensione antica e ricolma di mistero. Un po’ come una passeggiata finale proprio a Versailles, fra corridoi, stanze e saloni in chiaroscuro, in cui luci e ombre si rincorrono in un gioco di contrasti che è poi anche quello ricalcato da Delina stessa. 

Delina è infatti una creazione rigogliosa, multisfaccettata, proprio come l’epoca storica alla quale si ispira.  Attenzione però, nonostante la sua capacità di omaggiare la Versailles settecentesca, Delina è un profumo molto moderno, al passo con i tempi. Anzi, voglio definirlo un profumo d’avanguardia, proprio per la sua capacità di trasportare l’attuale utilizzatore in una dimensione in cui il mondo della profumeria ha preso più vita che mai. E’ un viaggio al cuore di tutto, per scoprire da dove arrivano le nostre sensazioni attuali. 

Deve anche essere stato il pensiero del naso creatore di questo profumo, l’acclamato Quentin Bisch, che ha saputo far confluire nella strabiliante bottiglia di Delina tutti i valori e la ricchezza della corte di Luigi XV. 

Vediamo di seguito la piramide olfattiva di Delina qui riassunta schematicamente: 

  • Famiglia Olfattiva: Floreale, Legnosa, Poudré
  • Piramide Olfattiva
    • Note di Testa: Bergamotto, Noce Moscata, Rabarbaro, Litchi.
    • Note di Cuore: Petali ed Essenza di Rosa turca, Vetiver di Haiti, Incenso, Legno di Cedro.
    • Note di Fondo: Ambroxan, Vaniglia, Cashmeran, Muschio.

La Bottiglia di Delina, il tripudio della ricchezza

E’ un’opera d’arte: una volta che la terminerete la riporrete nel vostro angolo di profumi preziosi e ne apprezzerete lo stile e il colore inconfondibili. 

Come dicevo all’inizio, proprio sotto il regno di Luigi XV esplose l’utilizzo di alcuni colori fra cui il rosa confetto: Delina è custodito infatti in una lussureggiante bottiglia di questo colore, che richiama lo stile neoclassico dei soffitti di Versailles con eleganti rilievi. 

L’argento del tappo e dei particolari dei cordini che lo avvolgono è un tocco ulteriore di eleganza. 

Conclusioni

Delina è un profumo che mi ha colpito molto per la sua visione così definita e immersa in un periodo storico preciso, in cui l’arte profumiera ha avuto senza mezzi termini uno slancio decisivo verso i tempi attuali. 

Amo definire questa fragranza “una finestra temporale” su un’epoca necessaria per tutti coloro che desiderano apprendere le basi della profumeria, informarsi, capire. L’epoca a Versailles nel 18esimo secolo, prima della Rivoluzione Francese, fu molto controversa ma anche vivace e rigogliosa per diverse arti. Un momento di per sé già “rivoluzionario”, ironia del destino, per tante realtà che condizionano oggi la nostra società.

E’ una creazione molto ricca e piena, ideale per donne con una forte personalità e che desiderano mettersi in luce.

Informazioni aggiuntive

  • Denominazione: Delina
  • Brand: Parfums de Marly
  • Formato: Bottiglia in vetro
  • Quantità: 75 ml
  • Prezzo: 210 euro
  • Dove acquistare: sul sito ufficiale di Pure Shop – www.pureshop.it – Se volete provare anche altre referenze di Parfums de Marly, è possibile acquistare anche un discovery kit con 4 fragranze – clicca qua – a prezzo di 18 euro

PARFUMS DE MARLY

Vai al Sito
Grazie per aver letto questo articolo.
Seguimi anche su
  1. ElyMartyElyMarty ha detto:

    Profumo divino che possiedo, quintessenza della classe e della femminilità. Complimenti per averlo reso così bene.

  2. Chiara FibbiChiara Fibbi ha detto:

    Ho sempre amato le confezioni di questa casa profumiera, E per quel poco che ho potuto sperimentare presenta sempre piramidi ricche e strutturate che Evolvono lentamente accompagnandoti per tutta la giornata. La piramide descritta è decisamente nelle mie corde: la mia anima romantica ama le note floreali, ma la mia pelle e il mio stile chiamano note più legnose.

  3. Colombo LauraColombo Laura ha detto:

    La bottiglia è uno spettacolo, mi sa di chic, leggendo l’articolo già lo immagino, credo che potrebbe piacermi!

  4. Premetto che non sono attratta dalla rosa ma Delina è un profumo a se. Appena sentito ho arricciato il naso, mai sentito un accordo così L’apertura è esplosiva, prepotente spiazzante. Segue un turbinio di note che non capisci dove si dirigeranno Poi la quiete, l’incanto. Su di me vengono fuori soprattutto il rabarbaro e l’incenso È proprio la coda la parte che preferisco, la pace dopo la tempesta

  5. Ho fatto un bellissimo viaggio scoprendo questa fragranza e il brand nel tuo articolo. Spero di riuscire a sentirlo presto.

  6. BarbyBarby ha detto:

    Ho sentito questo profumo sprizzato su una cartolina ricevuta da Luciana, è molto elegante e di classe e la bottiglia è meravigliosa 💖

Lascia un commento