Francesca Dell'Oro Profumi Profumi di Nicchia Review Review High-End VanitySpaceBlog

Francesca dell’Oro | L’eleganza dei profumi Made in Italy

Quando chiudo gli occhi, offrendomi agli effluvi dell’aria, nella mia mente si fondono sapori, odori e colori che immediatamente compongono una melodia vibrante e avvincente; un racconto che mi cattura e mi travolge. L’alchimia di una fragranza che prende vita sulla pelle e che riconduce all’identità interiore di ognuno, questo è per me un profumo e questo è ciò che desidero creare. Francesca Dell’Oro.

Buongiorno ragazze e bentornate sul Blog. Ancora un giorno e il nostro giro del mondo con la Summer Box Luxury Edition si concluderà. E’ stata un’esperienza davvero magica, ed è stato possibile viverla grazie al sostegno di alcune aziende di nicchia molto importanti, tra cui anche Francesca Dell’Oro. Suoi sono gli effluvi olfattivi che vi hanno inebriato aprendo la vostra Luxury Box, quindi oggi mi sembra doveroso raccontarvi chi è questa bellissima e carismatica donna, che con il suo talento ha dato vita ad uno dei brand italiani di profumeria artistica, più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.

Francesca Dell’Oro è nata a Lecco e, lungo le eleganti sponde del lago di Como, fin da bambina si è appassionata agli aromi e ai profumi che si sprigionavano dai giardini che lo costellano. Dopo la Laurea in Comunicazione presso l’Università IULM di Milano, Francesca ha lavorato per diverse aziende occupandosi della grafica e del lancio di nuovi prodotti nel settore moda. In seguito, come titolare di una boutique, si è dedicata alla ricerca stilistica e, in particolare, all’inserimento delle nuove fragranze da accostare alle collezioni. È da quel momento che è nata la forza e la consapevolezza di rendere tangibile quello che fino ad allora era stato solo un sogno: poter tradurre in linguaggio liquido la sua storia, le sue emozioni e sensazioni, per renderle disponibili agli altri. La possibilità di raccontare emozioni e vissuti attraverso una composizione olfattiva è sempre stata la sua ambizione ed è riuscita a realizzarla, facendo tesoro delle esperienze personali.

Il primo step è stato quello della formazione, fondamentale per consolidare la conoscenza delle materie prime e stimolare costantemente l’olfatto. Per questa ragione ha partecipato a numerosi corsi olfattivi presso la scuola Mouillettes & Co., seguendo il modello francese Cinquième Sens. Il percorso formativo le ha permesso di entrare in contatto con le essenze più esclusive e caratterizzanti la profumeria artistica e non, rendendola sempre più attenta e specializzata in materia. Ancora oggi frequenta 3/4 corsi all’anno per restare sempre aggiornata, corsi sempre più tecnici e sartoriali. Nel 2011 Francesca, dando voce al proprio impulso creativo e alla sua ininterrotta passione per il mondo dei profumi, decide di lanciare una propria linea di fragranze, per tradurre in stato d’animo le evocazioni olfattive predilette.

Grazie alla dolcissima Luciana di Pure Green Lifestyle ho avuto la possibilità di provare 3 fragranze molto particolari e ben strutturate: Ambrosine, Lullaby e Voile Confit, essenze davvero sublimi, che vanno ad abbracciare il nostro animo più profondo, aprendo varchi temporali nella memoria e destando sensazioni davvero uniche. Siete pronte per scoprirle insieme a me?

LE ESSENZE

Tutte le essenze Francesca Dell’Oro Parfum sono fragranze da “interpretare”, eleganti, inconsuete, capaci di amplificare il legame con il proprio Sé interiore. Effluvi che – con le loro pungenti asperità o con sinuosità sorprendenti – si offrono quasi nude a chi le indossa, per essere prima introiettate e intimamente godute e poi, di nuovo, esternate e condivise. Come in un infinito gioco di specchi, i profumi di Francesca Dell’Oro riconducono a realtà complesse e sfaccettate, ora più leggere e frivole, ora conturbanti e dense, talvolta concilianti e romantiche, talvolta contraddittorie e irriverenti, ma sempre luminose e grondanti joie de vivre. Per dar corpo ai sogni, Francesca utilizza solo le migliori materie prime, le più nobili e pregiate, raccolte in ogni parte del mondo e miscelate seguendo le regole più classiche della profumeria artigianale, ma anche con un delicatissimo e personalissimo azzardo di note contemporanee e glamour.

AMBROSINE

Il nome Ambrosine è un connubio tra un nome femminile e il richiamo all’Ambra che, insieme alla Rosa e alle Spezie, caratterizzano la fragranza. Rievoca la carezza di una madre e la delicatezza di gesti famigliari; riporta all’intimità di una casa e a giardini raccolti, come un abbraccio profumato, una fragranza avvolgente e preziosa che scivola sulla pelle e accompagna in un’atmosfera carezzevole e privilegiata.

Un mondo segreto e interiore, rassicurante, femminile e ovattato, dalle cipriature vaporose ed innocenti di una sensualità candida e romantica, tutta da abbracciare. Questo profumo nasce come una sofisticata architettura creata per modulare il colore della confidenza e dipingere angoli fioriti delicati, rassicuranti e raccolti ma resi grintosi da prospettive legnose e speziate. Note ambrate, calde e morbide sono sostenute da un cuore fiorito e sensuale nel quale dominano assolute di Gelsomino Grandiflorum, Violetta, Peonia, Assoluta di Rosa Damascena, creando un corpo delicato e prezioso. Gli accenti di fondo speziati conferiscono al jus nuances setose e brillanti. Chiudono il sillage, note legnose di Patchouly, Guaiaco e Cedro Atlas.

Note olfattive: Arancio Scorza, Fiori Bianchi, Rosa Bianca, Violetta, Peonia, Sandalo, Ambra, Legni dolci e Muschi d’albero.

Famiglia: Orientale, Fiorita, Ambrata.

Non scansatelo pensando sia un banalissimo Ambrato, perché sbagliate di grosso. E’ vero, alla base abbiamo l’Ambroxan, una molecola di sintesi nata diverso tempo fa per soppiantare l’Ambra Grigia, ma Ambrosine è originale e stupisce per il suo essere in eterno movimento: passa dalle note muschiate, a quelle legnose a quelle animali in un batter di ciglia, rendendo il jus estremamente sensuale e vivo, merito anche del mix fiorito a cui è stato magistralmente abbinato.

Se vi intriga, mi raccomando, non provatelo solo sulla mouillettes ma indossatelo, perché ricordatevi sempre che un profumo non sarà mai niente senza che si mescoli col vostro odore, oltre al fatto che sulla cartina resta decisamente freddo.

LULLABY

L’ispirazione per Lullaby è arrivata immaginando delle giovani ninfe sulla spiaggia piene di giocosità solare e maliziosa. Definisco questo profumo Lolita poiché riporta a momenti leggeri, allegri e a ricordi di turbamenti estivi. Francesca Dell’Oro.

Un linguaggio fatto di vitalità e colore per una donna Bubble, energica e frizzante, un po’ “Lolita” un po’ “it girl”, che esprime la sua personalità in technicolor. Un profumo spensierato e a tratti malizioso. E’ gourmand come una glassa e possiede tutte le sfumature di accordi bon bon. La solarità dei toni fruttati si armonizza con la dolcezza delle Vaniglie esotiche e la polpa del Cocco tropicale. Il cuore floreale e luminoso svela fiori lussureggianti come Gardenie di Tahiti e Ylang Ylang, evocando atmosfere zuccherine e golose. Il fondo racchiude la penetrante avvolgenza dell’Olio di Davana, morbide Ambre e soffici Muschi.

Tra le 3 essenze, questa senza dubbio è la mia preferita. Adoro la sua piramide olfattiva in eterno divenire, che sulla mia pelle si fa romantica e intima per poi diventare femminile e spensierata. Trovo davvero che l’Olio di Davana (Artemisia Pallens) sia stata la scelta vincente, perché enfatizza con sapienza tutte le sfumature.

La Davana conosciuta anche come Marathi è un’erba aromatica indiana molto particolare, che cresce spesso e volentieri accanto agli alberi di Sandalo. Nella profumeria artistica questo estratto fruttato, persistente e sensuale è molto apprezzato perché decisamente sfaccettato, in grado di assumere sfumature olfattive diverse a seconda della persona che lo indossa. Inserendolo all’interno di Lullaby, Francesca è riuscita a creare una fragranza volubile, dalle note personali molto ben strutturata e intensa.

Note olfattive: Mela Rossa, Cocco, Ibisco, Tiare’, Osmanthus, Bacche di Vaniglia, Iris, Muschio di Quercia e Ambra.

Famiglia: Fruttata, Fiorita, Ambrata.

VOILE CONFIT

Voile Confit significa letteralmente ”velo candito”. Velo perché questa fragranza si stende sulla pelle in modo morbido e delicato, candito, perché la fragranza nasce dall’uso zuccherino di agrumi che donano alla composizione un tocco dolce e spensierato.

Le inedite golosità quindi sono le caratteristiche peculiari di Voile Confit. L’ammaliante esplosione dei fiori di Eliotropio e di Violetta, è impreziosita dalle note mediterranee di succosi Agrumi canditi, che rivelano una sensualità frizzante resa morbida dal sapiente accordo di note di Zenzero e Fiore di Mandorla. E’ tutto un sussurrare di promesse, un crescendo di freschezza e vitalità che si fonde nel girotondo delle note esperidate dei Limoni Siciliani, Bergamotti Calabresi e delle succose Arance Sanguinelle. Ancora si coglie la seduzione della calura estiva, mentre gli accordi zuccherini diffondono accenti gourmands, che già preannunciano il sapore delle notti festose.

E’ il candito, ricercato e nobile protagonista dei sontuosi banchetti del periodo barocco, a troneggiare nella fragranza, primattore incisivo ma discreto. Si distende sulla pelle come un voile de confiance profondamente sensuale, ma mentre irradia una coinvolgente magia, si fonde con la freschezza di Zeste dagli accordi frizzanti, ariosi e solari dal carisma evocativo.

La complessa alchimia di Voile Confit non si limita alle note di testa, il suo segreto è racchiuso nella sapiente sfericità del suo cuore, nei morbidi accordi dei Fiori del Mandorlo, nei Frutti Rossi golosi e nei dolci Fiori di Eliotropio. Il caleidoscopio di sapori incontra sul fondo una sapiente miscela di Legni preziosi. Infine, squisita padronanza e raffinatezza riecheggiano nel saper orchestrare gli accordi innocenti di Caramello e bacche di Vaniglia con le potenti note di Patchouli, Sandalo e Vetiver. A completare la sinfonia, un sottofondo di Fir Balsam,versatile ed aromatico ingrediente, che, grazie alle dolci note di caramello, è ideale per godere della spiccata verve gourmande dell’appetitoso jus.

Note olfattive: Bergamotto, Limone, Arancia Sanguinella, Foglia di Violetta, Zenzero, Fiore di Mandorlo, Fiore di Eliotropio, Bouquet di Frutti Rossi, Patchouli, Sandalo, Vetiver, Bacche di Vaniglia, Fir Balsam, Caramello e Musk.

Famiglia: Agrumata e Gourmande.

Voile Confit è senza dubbio un tripudio di dolcissimi ricordi, senza mai scadere nella banalità e senza mai essere stucchevole. E’ vero, ha una vocazione raffinatamente gourmand, ma con classe e padronanza evita di scivolare in una dolcezza troppo mielosa. Gli accordi sono stati creati con grande maestria, e sono in grado di rappresentare appieno la spensieratezza di un giorno felice, ecco cosa simboleggia per me questo profumo.

C’è stato un tempo dedicato alle feste e ai balocchi, un tempo in cui l’aria sapeva di zucchero a velo, girandole di marzapane, scorze di limoni e cedri canditi. Un tempo in cui l’aria festosa sembrava aver sbalordito ogni pensiero lasciando spazio soltanto a gioia ed allegre risate…Ho voglia di un girotondo, di un mappamondo che mi faccia partire per terre lontane, intriganti per il loro mistero, ridondanti di aromi speziati e golosi.

IL FLACONE E IL PACKAGING

Il prezioso flacone-scultura da collezione, sfaccettato come una gemma, è stato ideato dallo studio creativo Sonia Pedrazzini Design Atelier. Il vetro – quasi un prisma di cristallo dalle linee pure, nette, asimmetriche, che catturano la luce per poi diffonderla in rifrazioni sempre nuove e sorprendenti – è stato realizzato dalla storica vetreria francese Pochet du Courval. Il risultato è una gemma bifronte: sfaccettata e spigolosa sul davanti, tonda e liscia come un sasso levigato sul retro. Un tappo in Zama, lucido, compatto, profondamente nero, sigilla le preziose fragranze.

La forma del flacone s’ispira alle opere dinamiche e all’elegantissimo cubismo di Tamara de Lempicka, prototipo di donna moderna, colta ed emancipata, proprio come Francesca. Un flacone iconico e rigoroso, ma anche suggestivo e seducente, che fonde insieme allusioni retrò e decostruzionismo postmoderno. Classicità e contemporaneità nello stesso istante e nella stessa mano è questo il connubio che rappresenta al meglio lo stile di Francesca Dell’Oro oggi.

La scatola che custodisce i flaconi è un cofanetto lussuoso ed essenziale. Gli aspetti caratterizzanti del packaging sono il senso di luminosità e la vitalità del colore, ottenuti grazie all’uso della carta pregiata – bianca e lievemente goffrata – e alla sapiente declinazione di quattordici tinte pantone che, oltre a creare accurati giochi grafici, aiutano ad identificare le fragranze e definiscono l’immagine coordinata del marchio.

FD’O è un brand orgogliosamente italiano ma si è scelto di non dare a questa italianità una connotazione banale, legata ad una specifica immagine. Il Made in Italy FD’O si identifica con la qualità portata ai massimi livelli, la sartorialità, la cura dei dettagli. Made in Italy è bellezza, classicità, ma è anche il design, la moda, insomma tutte quelle caratteristiche che il mondo intero ci invidia. Tutto concorre a definire un progetto ricercato e di qualità, dalla comunicazione, fino ad arrivare alla selezione e all’utilizzo di materie prime preziose, nobili, garantendo così un livello costante di eccellenza e innovazione. Anche la “vestizione” di tali gioielli con un packaging scenico e celebrativo, deve assolutamente rispecchiare l’immagine del brand e la sua comunicazione.

Proprio per esprimere l’altissimo livello di ricerca e di qualità delle fragranze Francesca Dell’Oro, è stato scelto di dare grande risalto ad ogni particolare comunicativo, agli stand fieristici e a tutto il progetto di immagine coordinata. Nella filosofia del brand nessun dettaglio può esser trascurato, e così, oltre alla modulistica aziendale, al press kit, ai materiali di vendita, speciali olfattori in ceramica sono stati disegnati ad hoc e realizzati artigianalmente in Italia, anch’essi bianchi, lucidi e sfaccettati come nello stile del flacone.

Il logo di FD’O si ispira all’Oroboro, figura simbolo dell’Alchimia che rappresenta un serpente che si morde la coda, l’infinito che si rincorre. Oroboro è il principio senza fine e anche la fine senza principio. Il logo richiama allo stesso tempo il simbolo aureo che rimanda al cognome della creatrice e alle sue origini: la famiglia di Francesca infatti opera nell’ambito dell’alta gioielleria. Si ricorda ancora come il suo primo gioiello fosse un piccolo anello dalla forma di un serpente che le avvolgeva il dito.

Le creazioni di FD’O hanno ispirato anche la couture, infatti il designer barese Vito Antonio Lerario ha reinterpretato l’arte del profumo a colpi di forbici con MOD.FDO, un progetto complesso e sorprendente nato dall’incontro con Francesca Dell’Oro e la sua collezione di fragranze dallo spiccato esprit sartoriale, capace di “vestire” le molteplici sfumature dell’animo umano. Nella metamorfosi messa in atto da Vito Antonio Lerario l’opera di Francesca Dell’Oro diventa un abito di haute couture in double mikado nero che nella forma ricorda insieme un bozzolo e un’armatura, meravigliosa sintesi della duplice identità della donna di oggi e nella quale si identifica anche la creatrice di fragranze. Farfalla e guerriera allo stesso tempo.

Cosa ne penso

I profumi di Francesca Dell’Oro sono da considerarsi delle vere e proprie opere d’arte con una connotazione di base molto, molto profonda, infatti ogni singola essenza possiede sempre qualcosa di autobiografico: un momento, un’emozione, un ricordo, ed è questo dettaglio a rendere tutto così speciale e intenso. Un tripudio di materie prime ricercate che con talento prendono vita, trasformandosi in fragranze “no sex” eleganti e in eterno divenire. Lasciatevi trasportare dal suo genio e se deciderete di indossare una sua creazione, sappiate che farete una scelta d’immagine ben precisa, fatta di eleganza e cura dei dettagli.

Quale vorreste scoprire per prima? Potete acquistare queste meravigliose essenze nella Bio Boutique di Luciana, Pure Green LifestyleClicca qua. Nella sezione SCONTI del nostro Blog, trovate il coupon di benvenuto. Buon shopping ragazze!

FRANCESCA DELL'ORO

Vai al Sito
Grazie per aver letto questo articolo.
Seguimi anche su
  1. stefy.calastefy.cala ha detto:

    Che meraviglia, adoro la profumeria artistica!! Non ho mai provato questi profumi, ma dalla tua descrizione mi attira tanto Voile Confit!! Assolutamente da provare...

  2. Jessica CariotiJessica Carioti ha detto:

    Ho partecipato alla Summer Luxury Box e ho trovato un campionino della serie black: ice yasmill. Ne basta poco per essere altamente performante. Non riesco a descriverlo al meglio ma consiglio, se possibile, di andare a provarli per capire quello che è il più giusto per sé.

  3. Chiara RotundoChiara Rotundo ha detto:

    Decisamente profumi di nicchia unici nel loro genere...ogni profumo parla e risuona all'anima in maniera sempre diversa...ho provato un campione di WHITE PLUMAGE davvero buonissimo...delicato,dolce ma non stucchevole,una droga...lo spruzzo nei sacchetti che tengo chiusi nel beauty per sentirla ovunque.

  4. Kiara SabbadiniKiara Sabbadini ha detto:

    Sono stata fra le fortunate ad aver avuto la possibiltà di ricevere un campioncino del suo profumo "Francine" e ne sono rimasta estasiata.. Poi il packaging è superlativo.. E'un profumo sicuramente che ricade in una coccola, talmente raffinato e bello da farti sentire amata mettendolo!

  5. Amo letteralmente i profumi, e questi sono vere e proprie opere d’arte già vedere il pack è una meraviglia, mi ispira molto lullaby come fragranza

  6. sailortapposailortappo ha detto:

    Bellissima recensione e sono stata contentissima di aver aperto la box ed essere stata rapita da un profumo meraviglioso!

  7. Francy_viFrancy_vi ha detto:

    Mi sono avvicinata alla profumeria di nicchia da poco tempo, scoprendo un mondo meraviglioso! Non ho ancora avuto il piacere di provare una delle creazioni di Francesca dell'Oro e spero di poter colmare presto questa mia mancanza. Le descrizioni sono ammalianti. Sembra quasi di sentire il profumo descritto nell'aria. 😍

  8. lunikalunika ha detto:

    Ma un accenno alle sue scarpe nella prima imagine non vogliamo farlo ahahah *_* !?!? Ambrosine mi ispira molto, chi lo sa, magari prima o poi avrò modo di sentirlo!

  9. Grazie alla Summer Box di Elena e Luciana, mi sonoa vvicinata a questo brand della profumeria artistica: sono letteralmente innamorata di Francine, un agrumato che vira poi al legnoso speziato, e che sarà mio appena possibile <3 Ho poi trovato un campioncino di Irupè, una fragranza intensa e splendida, insieme fiorita e marina. Credevo mi infastidisse, perchè io tollero poco le note fiorite molto dolci e qua abbiamo tuberosa e gardenia, ma non è stato così, anzi...

  10. Federica AmoreFederica Amore ha detto:

    Ho scoperto questo marchio grazie alla Summer Box...ed il profumo che ho ricevuto " rubia sucree" è strepitoso :P

  11. dolce.sibilladolce.sibilla ha detto:

    una piacevole scoperta avvenuta grazie all'incontro con Vanity Space ad Andria da Luciana titolare della bioprofumeria Pure Green life style! Sono rimasta affascinata da Ambrosine che sarà il mio profumo invernale assolutamente!! C'e da dire che la finezza con cui abbiamo odorato questi profumo è a dir poco regale, con fazzoletti di seta dell'azienda che custodisco gelosamente nei cassetti e che a distanza di mesi ancora emanano profumo. una chicca pazzesca!!!!

  12. Erika FabiErika Fabi ha detto:

    La profumeria di nicchia mi era sconosciuta, in maniera totalmente onesta consideravo di nicchia gia le marche piu note e care della profumeria. Interagendo con vanity avevo iniziato a capire che per profumeria di nicchia s’intende ben altro. Ma se pure avevo iniziato a capire qualcosa della teoria non avevo mai avuto modo di sperimentarla in pratica. Ho potuto farlo con Luxury Summer Box, dove ho trovato un campioncino proprio di FdO, Francine. L’ho regalato a mia mamma perchè non incontrava il mio gusto, i profumi sono personalissimi. Mentre lei lo ha adorato. Tolta la soggettività, pur non piacendomi, ho capito che è tutto un altro mondo. Le fragranze sono piu corpose, profonde, durevoli, di qualsiasi altro profumo io abbia mai avuto, ed ho sempre comprato dior, chanel e simili. Quindi non robetta. Mi si è aperto un mondo e chiederó assolutamente al prossimo ordine su pure una spruzzata di voile confit o lullaby, che trovo piu vicini alle mie corde per gli ingredienti usati! Mia madre comunque l’adora e su di lei rivela una nota quasi fumosa, forse dovuta ai legni presenti sulle note di fondo. Penso che appena potró le regaleró il profumo ❤️

  13. Elisa TartraElisa Tartra ha detto:

    bellissima storia...e il packaging è wooowww...ho avuto un campioncino grazie alla summer box ma purtroppo per me è troppo forte..dato a mia mamma che ama queste essenze e ha gradito tantissimo :)

  14. Bellissimo articolo, fa desiderare di avere a casa una di queste opere d’arte. Io ho avuto la fortuna di ricevere come campioncino, all’interno della lussuosissima Summer Box by Vanity Space e Pure Green Life and style, VOILE CONFIT ed è proprio come lo hai descritto! Un profumo per niente banale, dolce ma femminile, per una donna che non è più ragazzina ma non ne vuole abbandonare l’allure di spensieratezza e leggerezza. Un solo spruzzo è bastato per farmene innamorare. Potendo fare un paragone azzardato, questo splendido profumo mi ricorda il mio balletto preferito, Lo Schiaccianoci. Assolutamente da avere, sia in estate che nei periodi freddo per riscaldare un po’ l’anima! ❤️

  15. MartyMarty ha detto:

    mi hai fatto conoscere la profumeria artistica e devo dire che è super. Ho trovano il campioncino di Rubia sucrée di Francesca Dell'Oro nella summer luxury box e mi è piaciuto molto ed è veramente particolare: eterogeneo come piramide olfattiva, ma omogeneo alo stesso tempo.... è un vero tesoro.

  16. NadinNadin ha detto:

    Leggendo questo articolo così realistico mi sono sentita come immersa in un'esperienza sensoriale! La descrizione accurata e precisa mi ha catturata completamente 😍 Tre fragranze divine da "indossare" come preziosi gioielli. Non conoscevo i profumi artistici di Francesca Dell'Oro e dopo aver letto di cotanta eccellenza ringrazio Elena per la gradita scoperta 😍

  17. Melissa BaldassoMelissa Baldasso ha detto:

    Io ho avuto l’occasione e il piacere di provare voile confit grazie alla Summer Box. Che dire? Una piacevole scoperta sia per i profumi artistici che per la meravigliosa fragranza. Credo che questo profumo entrerà nella mia wishlist di Natale.

  18. Elena RossiElena Rossi ha detto:

    Ciao Francesca 💚 Infatti questi ti piaceranno perché sono artigianali e non commerciali 😃

  19. I profumi di Francesca Dell'oro sono favolosi! Prima o poi almeno Lullaby sarà mio! 😍

  20. Francesca AmadeiFrancesca Amadei ha detto:

    Elena, articolo scritto benissimo, apprezzo molto l’approfondimento sulla mente creatrice delle essenze, perché rende ancora più interessanti questi profumi. A me non piace molto usarne in generale, specialmente quelli commerciali, ma questi hanno una fragranza veramente speciale, che ti avvolge in un tripudio di note olfattive, regalandoti una sensazione di benessere ad ogni annusata. Sicuramente, un ottimo prodotto.

  21. Francesca PapaFrancesca Papa ha detto:

    Conoscevo la profumeria di nicchia solo per sentito dire e grazie a te Elena, Luciana e le aziende ho potuto per la prima volta sperimentarla più da vicino con la SummerBox 😍 L'articolo è bellissimo e ti fa entrare in un mondo molto affascinante, speciale, soprattutto per una come me che crede che il profumo sia emozione, e quando poi riesce a farti riaffiorare ricordi e sensazioni ti entra nel cuore, ed appunto diventa molto più di un semplice profumo ma é fare un viaggio sensoriale ❤️ La mia box è inebriata di Rubia Sucrèe, e me ne sono subito innamorata, non riesco a non avvicinarmi almeno una volta al giorno, mi trasmette proprio un senso di pace ❤️ Il campioncino che ho ricevuto invece é Lullaby e anche é molto particolare, appena messo é più forte poi sfuma e tira fuori altre note 😍 Spero di riuscire ad approfondire presto e perché no magari di acquistare una di queste meraviglie 😘

  22. AlisaAlisa ha detto:

    Storia interessante...da ispirazione.

  23. Dora RattiganDora Rattigan ha detto:

    Ho un campioncino di Lullaby, ed è favoloso!

  24. Angela AulettaAngela Auletta ha detto:

    Provato voile confit grazie alla summer luxury box.. è favoloso! È raffinato e ricercato! Sicuramente non un profumo che puoi riconoscere ovunque ma che riconosci tra tanti!

  25. Grazie a questa Box mi si è aperto un mondo sui profumo di nicchia...il mio pacco era profumato con “Moorea” di Simone Andreoli, un profumo che mi inebriava i sensi!! Tra i campioncini invece ho trovato Ambrosine..devo ancora provarlo ma dalla tua descrizione credo che lo adorerò! Ma presto acquisterò anche altri profumi!!❤️

  26. gloriachigloriachi ha detto:

    Ho iniziato da poco ad utilizzare profumi di nicchia, e Francesca dell’oro è stata una piacevole scoperta, in particolare Rubia sucrèe, ma anche ambrosine ni affascina moltissimo.

  27. grazia67grazia67 ha detto:

    Complimenti per questa review così approfondita, ricca e completa!!!! La mia summer box profuma di voile confit, che mi ha colpita moltissimo. Sono molto difficile con i profumi, sono solita provarli addosso, perché come dici tu, sulla cartina sono freddi. Il profumo deve diventare un tutt' uno con noi e dunque va provato e tenuto perché nel corso delle ore cambia. Ho apprezzato molto la tua descrizione delle tre fragranze che hai provato. Mi riservero' un pò di tempo per provarli bene. Poi......posso cominciare a pensare a......Babbo Natale 😉😉

  28. Chiara FibbiChiara Fibbi ha detto:

    È da qualche tempo che la profumeria commerciale non mi fa più battere il cuore, mentre nella profumeria di nicchia sto scoprendo piccoli tesori che toccano l’anima. Ho frequentato un paio di corsi presso mouillettes&co perciò conosco bene la profonda competenza e conoscenza che i loro percorsi più completi sanno regalare. I profumi francesca dell’oro colpiscono per l’originalità delle forme e per le strutture delle piramidi olfattive, di quelle che hai descritto ambroxine è decisamente il mio genere!

  29. JennyJenny ha detto:

    Che meraviglia!! Voglio provarne assolutamente uno!!

  30. I tre profumi che sono descritti nel blog gli voglio, perché sono le mie note preferite. Cocco, vaniglia, agrumi. Poi sono veramente dei capolavori le bottigliette. Quando ho aperto la box, se si chiudeva glie occhi si poteva viaggiare con la mente solo sentendo il profumo

  31. Victoria ViVictoria Vi ha detto:

    Che profumo inebriante si è sprigionato quando ho aperto la box! Ora vorrei provarli tutti!

  32. Fabrizia ForniFabrizia Forni ha detto:

    Appena aperta la Summer Box sono stata colpita dalla raffinatezza del profumo di cui era intrisa. Amo i profumi di nicchia e conoscevo questo marchio ma non avevo mai avuto modo di "sniffare" nulla. Adesso invece ho davvero voglia di approfondire la cosa! Ambrosine, tra quelli da te provati, mi sembra il più affine ai miei gusti e come al solito hai una capacità notevole di descrivere le emozioni che alcuni prodotti provocano in noi. Grazie

  33. Antonella CieriAntonella Cieri ha detto:

    Io non sono un amante dei profumi semplicemente perchè purtroppo mi danno alla testa e mi fanno venire la nausea...ma con questa summer box sto scoprendo che forse c’è una speranza anche per me e devo solo trovare la mia fraganza...sono andata a sbirciare il sito di Francesca dell’Oro ne sono rimasta affascinata😍, sicuramente proveró qualcosa!

  34. Articolo interessante alla scoperta di queste fragranze da sogno!! Dalla tua descrizione a me attira Ambrosine...ed essendo un appassionata di profumi, va subito in wishlist! Grazie Elena ❤️

  35. Che meraviglia!! Non sono semplici profumi ma opere d’arte!!

  36. Cecilia MuroloCecilia Murolo ha detto:

    mamma mia che intensa storia e che profumi le voglio provare tutte gia le amo

  37. Laura ColapsLaura Colaps ha detto:

    Le voglio provare tutte!!!!

  38. Laura ColapsLaura Colaps ha detto:

    Quali fragranze vorrei provare? Tutte!!!

  39. Laura ColapsLaura Colaps ha detto:

    Quali fragranze vorrei provare? Tutte!!! Corro a dare una sbirciatina

Lascia un commento