Fai da te Promozioni

Machera Bio fai da te per i Punti Neri

Machera Bio fai da te per i Punti Neri
10701838_m

Ciao ragazze ^_^ come promesso ecco la ricetta per fare da sole la vostra super maschera contro gli odiosi PUNTI NERI.

Ne esistono molte online ma alla fine, dopo varie prove, ho scelto questa, modificata in alcuni punti.

Pulisce i pori, libera dai punti neri, deterge in profondità grazie alla presenza della nostra argilla e rinfresca con il suo effetto mentolato, lasciando la pelle liscia e morbida.

INGREDIENTI:

– 1 Cucchiaino Caolino detto anche argilla bianca (Se non l’avete Amido di Riso o Mais);
– 1 Cucchiaino di argilla verde
– 1 Cucchiaino miele Millefiori
– 1 Cucchiaino yogurt bianco
– 10 gtt Olio indiano
– 1 gtt oe Menta piperita
– 1 gtt oe Lavanda
– 1 gtt oe Tea tree
– 1 gtt oe di Mirto
– 1 gtt oe di Rosmarino

Se la fate la sera potete aggiungere anche 1 gtt di oe di Limone.

Legenda:

* gtt = gocce
* oe = Olio essenziale

Mescolate (con un cucchiaio in legno) in una ciotolina di vetro (no plastica perchè tende ad assorbire i principi attivi) tutti gli ingredienti fino a formare una bella crema liscia ed omogenea…mi raccomando, senza grumi.

A questo punto preparate la vostra pelle a ricevere la maschera. Prima di tutto fate uno scrub delicato in modo da togliere le cellule morte. Dopodiché dobbiamo aiutare i pori a dilatarsi. Come? Con i vapori.

I vapori servono a decongestionare la pelle, provata dallo smog e dal fumo ma soprattutto a pulirla in maniera molto profonda ancora prima di mettere la maschera.

Dopo aver scaldato l’acqua appoggiate la pentola nel lavandino copritevi il capo con un asciugamano e mettetevi a venticinque centimetri di distanza dalla pentola. Per circa 10 minuti. Io all’acqua aggiungo sempre i fiori secchi di camomilla super decongestionanti.

Dopo aver finito i vapori, applicate la maschera.

La maschera va stesa con uno spessore minimo di 3 mm. Non mettetene poca. Perchè? Perchè uno strato di questo spessore ha un effetto occlusivo: la pelle a questo punto non riesce più a “comunicare” con l’esterno ed è costretta ad assorbire i principi attivi della vostra super maschera.

Non c’è un tempo di posa fisso. Toglietela un attimo prima che si asciughi del tutto. Non arrivate MAI a far tirare la pelle, mi raccomando.

Chi ha la pelle secca può fare la maschera 2 volte al mese; Chi ha la pelle mista/grassa – 3 volte.

Se avete la pelle tendenzialmente infiammata (dai vari pizzicotti togli punto nero) vi consiglio anche di aggiungere l’olio essenziale di calendula. E’ una valido aiuto vista la sua delicatezza, per le sue proprietà cicatrizzanti e perchè migliora lo stato fisiologico della pelle…ovviamente usato costantemente. Una goccia va più che bene.

In caso di pelle molto grassa (quindi voi che avete la pelle secca evitate) potete aggiungere anche una goccia di Olio di citronella – lo adoro perché un ottimo astringente e vi aiuterà a curare l’acne e la pelle grassa. Se lo aggiungete alla maschera NE BASTA UNA GOCCIA – Altrimenti aggiungete poche gocce di olio in acqua, stemperate e applicatelo sul viso con un batuffolo di cotone. Così facendo curate l’acne e disinfettate la pelle.

COSE DA SAPERE:

Cosa sono i punti neri?

Partiamo dal presupposto che noi tutte li abbiamo. C’è chi ne ha 3 in croce e chi invece lotta quotidianamente contro questo inestetismo.

I punti neri non sono altro che MASSE OLEOSE contenenti appunto sebo, cheratina e talvolta microrganismi. Tutte queste cosucce si accumulano all’interno dei nostri follicoli piliferi e diventano neri con l’ossidazione.

Se siete soggette a comedoni, imparate a leggere un INCI prima di acquistare la vostra amata crema viso.

Tutte noi dobbiamo evitare come la peste i seguenti ingredienti:

– PARAFFINUM LIQUIDUM;
– PETROLATUM;
– MINERAL OIL;
– VASELINA;

INOLTRE NON DEVONO ESSERCI:

– ISOPROPYL MYRISTATE;
– ISOPROPYL PALMITATE;

Pessimi pure questi. Da evitare proprio.

Oltre che essere comedogeni, sono pure inquinanti. E poi…chi vuole mettersi i derivati del petrolio addosso????

Consiglio alle mamme…molti prodotti per bimbi contengono queste miserie. State attente.

State attente anche agli oli (in primis quelli pesanti) se avete la pelle mista/grassa:

– Cera d’api;
– Olio di Oliva;
– Olio di Mandorle dolci;
– Olio di Rosa Mosqueta;
– Olio di Canapa;
– Olio di Avocado;

Se nell’INCI della vostra crema, in 2°/3° posizione trovate questi oli, per voi pelle mista/grassa, questa crema è pesante soprattutto se è estate. Tenete presente che pure la stagione calda influisce. Se sono a metà INCI vanno bene. Al limite potete allegerire la vostra crema mescolandola con un pò di gel d’aloe.

CONSIGLI:

1) Non stressate la vostra pelle. Non strizzatela, perchè alla fine infiammerete ancora di più rischiando in creare addirittura delle cisti sotto pelle.

2) Non idratatela troppo, non esagerate con le dosi, e scegliete la crema seguendo i consigli che vi ho dato sopra.

3) Struccatevi sempre. E struccatevi bene, meticolosamente. E ricordatevi che dopo esservi struccate vi dovete lavare il viso. Sempre. Perchè il latte detergente stagna. Lavatevi il viso. Poi tonico e poi crema

4) Per ultimo ma non meno importante. Gli oli sempre su viso bagnato. Mai asciutto.

5) Siate costanti. I risultati migliori premiamo sempre e solo la costanza. Non fermatevi alla prima.

Spero di essere stata chiara e soprattutto utile! Mi raccomando fatemi sapere come vi trovate! bacioni 🙂

Una replica a “Machera Bio fai da te per i Punti Neri”

  1. martiosik ha detto:

    E io che applicavo l’olio d’oliva sul viso asciutto e il giorno dopo mi ritrovavo un sacco di bollicine Grazieeee!

Lascia un commento