Fai da te VanitySpaceBlog

Tonico alla Camomilla con oe di Lavanda e Rosa

Camomilla

Rosa: Una degli oli migliori per la cura della pelle. Idrata, tonifica, anti-age, cicatrizzante, battericida, astringente e antisettico. Se avete macchie cutanee vi aiuta ad attenuarle.

Lavanda: anti-invecchiamento, anti-macchie, antisettica, disinfettante. Ottima per i pori dilatati della pelle. Rigenerante e anti-age.

Camomilla: decongestionante, lenitiva, antinfiammatoria, schiarente, illuminante dell’incarnato.

Tutti e 3 gli oli hanno un profumo che giova anche alla nostra mente con un’azione riequilibrante e rilassante.

Ingredienti per il nostro tonico (Gel):

– Infuso di Camomilla a 100;
– Gomma Xantana 0.5 gr;
– Glicerina 1 gr;
– 6 gocce di oe di Lavanda;
– 6 gocce di oe di Rosa – Come rosa se avete qualche soldino da investire vi consiglio la Rosa Damascena.
– 19 gocce di Cosgard (conservante)
– Cartine per misurare il PH
– Bilancina di precisione;

Con l’infuso non durerà molto purtroppo perchè ossiderà a meno che non usiate un idrolato. Per questo ne faccio solo 100 ml che conservo al fresco e al buio.

Cominciate con il preparare il vostro infuso di Camomilla. Io lo faccio con i capolini. Perché me la raccolgo e la faccio essiccare da me. Ma vanno benissimo anche le bustine. Usatene 2 e fate un bel concentrato.

Intanto che l’infuso si raffredda, pesate la Xantana con la vostra bilancina (ne trovate di valide pure nei negozi dei china a pochi euro).

Ve ne servono 0.5 gr. La Xantana non è altro che un legante, uno stabilizzante delle emulsioni e un viscosizzante.

Pesata la Xantana, versateci sopra il grammo di Glicerina e mescolate fin quando la Xantana si è più o meno dissolta.

A questo punto versateci sopra le gocce di olio essenziale di Rosa e lavanda e le 19 gocce di Cosgard per conservare il vostro tonico.

Per concludere (sempre usando la bilancina) portate a 100 il vostro tonico usando l’infuso di camomilla. 100 gr ovviamente.

Misurate il PH.

Il PH ideale di un tonico va da 4.5 a 5.5.

Se è troppo alto dovete abbassarlo. In questo caso aggiungete 1 goccia di ACIDO LATTICO e misurate di nuovo. Se è ancora irregolare, aggiungete un’altra goccia di acido lattico e continuate così fino a quando la cartina non vi da il valore perfetto di PH.

Qua se seguite bene le istruzioni non dovreste avere nessun tipo di problema. Ma misurate lo stesso!

È’ importante misurare il PH. Dovete misurare il PH di quasi ogni cosa che create in casa se volete essere sicure di aver fatto un buon lavoro.

Inutile dirvi che dovrete usare OLI ESSENZIALI PURI. POSSIBILMENTE BIOLOGICI.

Per scoprire se i vostri oli essenziali (che avete già a casa) sono puri e non tagliati, fate questa prova:

Fate cadere una goccia dell’olio su un foglio di carta. Se per le mani avete un oliaccio sintetico, oppure tagliato vedrete che la goccia si allargherà poco. In pratica avrete una goccia di unto che restaerà sul foglio di carta una giornata intera prima di assorbirsi, e comunque noterete che la carta è proprio unta e trasparente in controluce. Questo discorso vale per TUTTI GLI OLI ESSENZIALI escluse le resine come il benzoino oppure la mirra ad esempio.

L’olio essenziale puro invece, si allarga tanto fin da subito. Non lascia oleosità visibili e a distanza di un giorno sarà evaporato lasciandovi sulla carta solo un alone.

Usi del nostro tonico/gel:

– Super tonico per il viso – addolcente, lenitivo, schiarente, antisettico, anti-age, sgrana la pelle ecc ecc…

– Ha delle fantastiche proprietà calmanti, schiarenti e tonificanti, quindi se voltete provare, va benissimo sulle gambe come rimedio contro i capillari evidenti;

– Sarà un ottima base per la creazione di peeling delicati per il viso.

– Io lo trovo utilissimo per combattere il fastidioso prurito dato dalla puntura di zanzara.

– Può essere usato da chi ha i capelli chiari, come ravvivanate del colore;

Essendo presenti degli oli e non avendo usato un emulsionante, frullate bene il composto con il monta latte (quello per fare la schiuma del cappuccino). Poi prima di usarlo eventualmente scuotete per amalgamare bene

Fatene buon uso e poi raccontatemi come vi siete trovate ^_^

Una replica a “Tonico alla Camomilla con oe di Lavanda e Rosa”

  1. elisa.collalti ha detto:

    Ecco mi sta giusto terminando il tonico, lo proverò sicuramente!

Lascia un commento