Make-Up Review

Mulac Cosmetics – Un rossetto per ogni stagione

Ciao ragazze, bentornate sul Blog. Siete pronte per l’analisi armocromatica di Mulac a cura di Giusy de Gori di Rossetto e Merletto? oggi potrete scoprire la stagione degli ultimi 6 rossetti facenti parte delle collezioni:

  • New Metal Matt – REVIEW precedente a questo LINK
  • Limited Edition 3 Years – REVIEW precedente a questo LINK

I rossetti Mulac in generale sono quelli che sto apprezzando di più in assoluto, per via della durata immensa che assomiglia a volte ad un tatuaggio, per i colori sempre molto particolari, alla moda, mai scontati.

Chi ama il colore non può rimanere indifferente, sono singolari, vivi, intensi, hanno una bella resa, anche i colori più soft sono colori non visti che “stuzzicano” e studiati anche per varie tipologie di pelli.

Noto, e vi assicuro che non è comune, che come brand italiano i suoi rossetti sono concepiti in modo tale da accontentare tutte le etnie senza distinzioni e con molta varietà. Siccome recentemente mi è capitato di truccare una ragazza del Senegal, vi assicuro che metterle un rossetto come Dreams On mi ha dato tanta soddisfazione. Era il suo nude perfetto, la ragazza in questione è un Autunno Assoluto.

Ovviamente, in questa sede vengo chiamata in causa come armocromista e mi attengo all’analisi del colore Però lo stesso Hocus Pocus, che non è armocromatico, è uno dei loro prodotti che amo di più insieme a Fire e Candy Cane.

I sei rossetti li ho divisi per finish: 90’s, Vintage, Burlesque e Hocus Pocus hanno un finish metallico, mentre Satisfaction e Ordinary Babe hanno un finish opaco. Chi fa una corretta consulenza d’immagine non può eludere il discorso finish perchè è molto importante, soprattutto se si fondono stile ed armocromia.

Per mia esperienza il finish metallico dona molto alle Ethereal\Angelic e il finish opaco di solito dona alla componente Dramatic, agli autunni in generale  e all’inverno profondo.

Quest’ultima affermazione personalmente la valuterei caso per caso. Conosco molti autunni che necessitano di finish diversi per via della fusione con lo stile; in linea generale tenete presente quanto sopra vi ho accennato.

La linea Metal Matt non è perlata, attenzione, sono dei matte con effetto metal in superficie e vi assicuro che l’effetto è molto bello. Detesto i finish perlati. Per questo ho voluto premettere che non sono rossetti perlati.

Detto ciò bando alle ciance, eccovi l’analisi dei sei rossetti.

1) Vintage: Autunno Soft Profondo.

E’ un color tortora con una piccola percentuale di malva. Non è paragonabile a nessun altro rossetto Mulac, Milf ad esempio ha dell’arancio al suo interno abbastanza evidente. Vintage come punto di tortora rimane caldo ma non ha dell’arancio, a tratti sembra che come base abbia una puntina di terra di Siena. E’ uno dei rossetti più particolari, a mio avviso. Armocromaticamente lo consiglio per l’Autunno Soft Profondo come rossetto da tutti i giorni. E’ molto elegante, cangiante e chic, difficilmente un metallizzato rimane chic, eppure Mulac c’è riuscito. Il finish  è molto delicato e regala un effetto pulp alle labbra; quel leggero gioco di riflessi le riempie otticamente e le rende più piene, più sexy. Trovo che sia uno dei rossetti più belli sul mercato.

Lo consiglio anche come nude agli autunni in generali, eccetto all’Autunno Assoluto per via della temperatura non totalmente calda. L’Autunno Assoluto può optare per la tinta Potter’s Clay che rispetta totalmente la sua temperatura oltre a Dreams On che è perfetto per le AA.

Vintage tecnicamente è un rossetto per l’Autunno Soft Profondo come lo è anche la tinta Mulac I Slay, okay.

2) Burlesque: è un rosso a croma alto metallizzato. Tendenzialmente neutro freddo, è un colore particolare che dovrebbero provare gli inverni in generale, con croma alto ma non con tanta profondità. Sono colori poco catalogabili, con finish peculiari. Non riesco a consigliarli ad una precisa stagione perchè vanno provati. Ha una piccola percentuale di fucsia all’interno.

La temperatura è neutro fredda, su una stagione totalmente fredda come l’ Inverno Assoluto potrebbe virare verso il caldo.  Vira proprio in virtù del fatto che essendo neutro freddo se indossato da una ragazza molto fredda la componente neutra non si armonizza con la temperatura totalmente fredda della persona che lo indossa e quindi vira verso il caldo.

Vi faccio un esempio per farvi capire il concetto, le attrici: Liv Tyler , Audrey Tatou, Anne Hathaway sono Inverno Assoluto, anche la nostrana tutorialist Giuliana; probabilmente Burlesque su di loro virerebbe con una nota leggermente aranciata non perchè il rossetto abbia dell’arancione ma perchè loro sono particolarmente fredde. Rossetti come Full Fuchsia, Rebel, la matita Cherry di Mac sono totalmente freddi e sono perfetti perché non corrono il rischio di variazioni di temperatura sull’Inverno Assoluto. Il famosissimo Russian Red invece, è un neutro freddo, non è totalmente freddo infatti spesso la nota aranciata e a volte mattonata esce fuori se indossato da ragazze con una temperatura particolarmente fredda.

Come rossetti neutro freddi da Inverno Profondo posso citarvi il rossetto Cheri che rispetta tutte le caratteristiche di questa stagione. E’ un rossetto rosso a base blu, croma alto e mantiene una certa profondità.

Stesso discorso va applicato alla Liquid Lipstick Old Shool, classica lacca Inverno Profondo con la differenza che la nuova formulazione è più neutra della precedente, cosa significa questo? Significa che su alcune ragazze Inverno Profondo particolarmente fredde potrebbe virare al caldo e su alcuni Autunni Profondi particolarmente neutri potrebbe donare. Questo è un discorso tecnico.

Burlesque è come “famiglia” di rosso simile a Cheri o a Santa Claus ma, per via del finish particolare, è più versatile, più luminoso e meno profondo. In questo caso accantonerei il discorso armocromia ma mi baserei solo sul discorso croma alto. E’ un bellissimo punto di rosso, molto elegante.

3) 90’S: In armocromia il colore oro  sulle labbra non è adatto a nessuna stagione  come il grigio, il viola, il celeste etc etc. Colori che possono donare nel vestiario non sono adatti al make up.

La differenza con Antimatter di Nabla risiede nel fatto che quest’ultimo è un oro rosa molto delicato mentre 90’s è a tutti gli effetti un Golden Brown, dalla temperatura molto calda con più rame all’interno.

Si potrebbe sperimentare sull’Autunno Assoluto se volete giocare con questa tipologia di colore ma abbinateci una matita sotto (in questo caso simil Chicory di Mac) più rossa\mattonata in modo dare un accenno di profondità. Perfetto per l’Autunno Assoluto è il rossetto Dream On, l’emblema di questa stagione e anche la lacca Potter’s Clay.

Dream On è meraviglioso soprattutto sulle ragazze Autunno Assoluto nere, come nude è perfetto per loro. E’ stata una gran rivelazione. Nella nuova palette ombretti, Daily Mood ci sono tonalità di ombretti come: yummy, la vie en rose, red bush, bbq totalmente calde come temperatura. Bbq forse ha il croma troppo alto per l’Autunno Assoluto sarebbe più indicato all’Autunno Profondo particolarmente hot.

Come qualità di ombretti sono ottimi, molto pigmentati sia gli shimmer sia gli opachi, sfumabilissimi…davvero notevoli.

Per par condicio visto che ho fatto un esempio VIP Inverno Assoluto e il caldo di questo periodo, non posso esentarmi nel fare un esempio VIP fuoco e fiamme. Una su tutti: Julianne Moore, a seguire Aishwarya Rai, Vanessa Incontrada e quel gran pezzo di figliuolo di Justin Timberlake.

Sempre di Mulac come rossetti neutro caldi (quindi non totalmente caldi come temperatura) possiamo trovare per l’Autunno Soft Chiaro abbiamo Chubby, Skin, Mou, Miss Grace, la tinta In my birthday suit (quest’altima come punto di colore è perfetta sulle Asc). Per la Primavera Soft Chiara sempre Miss Grace. Come <<nude>> per la Primavera Assoluta perfetto è Golden Age. Il primo colore da tutti i giorni adatto per tale stagione l’ho trovato soltanto in questa casa e non potevo non citarlo perchè vi assicuro che è una rarità .

4) Hocus Pocus: Se l’audacia e l’umore si misurassero con il colore Hocus Pocus vincerebbe il primato del rossetto che in assoluto scatena l’espressione. Cromia ed effetto si fondono in maniera strong. Si azzerano i gap generazionali perché è un colore che piace sia alle teenagers sia alle donne adulte.

E’ un viola molto intenso a croma alto, pieno fin dalla prima passata…va applicato lo stesso discorso che ho scritto per Burlesque.

In linea generale è un rossetto nelle corde dell’Inverno Profondo ma in Armocromia, come ho già accennato con 90’S, colori che possono donare nel vestiario non sono adatti al make-up.

Yves Saint Laurent diceva che non si sa da dove provenga un gusto, è un istinto, nessuno te lo insegna, da dovunque veniamo noi nasciamo con esso. Sono sempre stata convinta di questa affermazione, è come il nostro codice genetico, ci appartiene senza rendercene conto, senza essere coscienti del perché senti quel profumo o vedi quel colore che non avevi mai sentito e sai che ti appartiene.

Queste sensazioni sono un intimo contatto con una nostra parte nascosta che è sopita nel nostro subconscio e si <<scatena>> quando vediamo qualcosa che riconosciamo come nostro. L’armocromia ci valorizza e va bene, però, come ho sempre detto, non si vive solo di armocromia.

Quindi personalmente è il rossetto più bello dei sei insieme a Vintage e lo indosso senza problemi pur non essendo armocromatico.

5) Ordinary Babe: è un mix tra grigio, tortora e malva. Ricorda Colourpop nella tonalità di Tootsie, Ghoulish di LaSplash e Cashmere di Lime Crime. Non è armocromatico, però c’è da fare una premessa, non sono un’amante dei grigi sulle labbra, ma lo trovo raffinato come nuance. Il croma è basso, è molto soft, ha molto grigio…è un colore in palette Estate Soft Chiara per quanto riguarda il vestiario.

Per il make- up l’armocromia difficilmente consiglia colori così particolari, perchè in natura le labbra grigie non esistono. Detto ciò, tra questa categoria di rossetti chiamiamoli <<bizzarri>>, Ordinary Babe mi ha colpita, mai avrei pensato di portare un colore simile considerando che sono molto profonda eppure come nude l’ho trovato elegante.

E’ un discorso diverso dall’armocromia, ma con un trucco occhi molto intenso, tra tutti i rossetti grigi che ho analizzato questo rimane meno malva e più portabile quasi da  Gothic Lolita. Mai avrei pensato di giocare con un colore del genere, eppure mi ha rapita.

Un piccolo consiglio se volete usarlo e siete una stagione molto profonda o a croma molto alto:  sappiate che oltre ad un trucco occhi importante un rossetto del genere non armonizzerà con il vostro incarnato. Quindi le ipotesi sono due: lo mettete ugualmente perché il make up è anche un gioco, uno sperimentare con noi stesse, oppure sappiate che la percentuale malva verrà in superficie.

Mentre la base tortora è adattabile, quello che può dare davvero fastidio a chi ha il croma alto o è molto profondo è il malva. Quindi appena applicato non si vedrà, dopo un pochino uscirà fuori e allora basta tamponarlo ed il gioco è fatto. Sulle Estati Soft Chiare che vogliono giocare credo che sia superbo, e vi dirò di più, lo azzarderei pure su le Estati Soft Profonde “mattacchione” .

6) Satisfaction: Inverno Profondo Soft.

E’ un rosso vino sporcato di grigio con una piccola percentuale di viola scuro. Lo consiglio all’Inverno Profondo Soft, è il classico rossetto da IPS, ma non è da escludere su qualche Autunno Profondo molto neutro e profondo.

Non è un colore prettamente da Autunno Profondo, è sul trend di Rudolph ma con molto più rosso. Stesso discorso andrebbe fatto con Just Like a Drop che vorrei specificare, è leggermente cambiato rispetto alla vecchia formulazione che conteneva più grigio.

L’attuale è assolutamente adatto anche all’Autunno Profondo sempre sul versante neutro.

Ritornando a Satisfaction è un bourdeux  scuro con una piccola dose di grigio e viola. Il finish è matte ed ha una durata infinita. L’ho sperimentato sia in maniera classica, ovvero portato pieno su tutte le labbra, sia realizzando una bocca smudged, messo imperfetto solo al centro della bocca.

Mi sono molto divertita a giocarci, perché la percentuale di grigio è <<superficiale>>, la base di Satisfaction è un rosso sangue molto corposo, quasi dark, che personalmente amo. Paragonato a Fire è meno cromato ed è più soft perché contiene più grigio. Fire come colore è il classico rosso profondo di transizione tra Autunno Profondo ed Inverno Profondo, ha come comune denominatore la profondità, il croma alto e la temperatura molto neutra. Tra tutti i Mulac è in assoluto il mio preferito. Fire è un punto di rosso scuro davvero spettacolare.

Eccoci alla fine di questa meravigliosa analisi armocromatica. Spero vi sia piaciuta e vi aiuti nella scelta del vostro rossetto perfetto. Un abbraccio e alla prossima!

 

 

MULAC COSMETICS

Vai al Sito

5 risposte a “Mulac Cosmetics – Un rossetto per ogni stagione”

  1. Lunika Lunika ha detto:

    1 – spero vivamente che Mulac decida di vendere in qualche negozio o….anche una bancarella itinerante ahahah! Io ho sempre la necessità di provare i rossetti per vedere come mi stanno, specialmente perchè tendo a far variare molto i colori sigh sob
    2 – non so ancora che stagione sono, ancora non mi decido a postare le foto di me medesima nuda e cruda ahahahah
    3 -reverse mi pare bellissimo e forse forse potrebbe starmi bene
    4 – hocus pocus…mi sterebbe malissimo (con gli shimmer/metallici tendo a guadagnare quei 15/20 anni buoni -.- ) ma….ne coprerei a barilate per pittarci casa, è troppo bello!!!

    Poema finito, andate in pace ahahah

  2. Sabrina Ballotta Sabrina Ballotta ha detto:

    Talmente entusiasta da questo articolo da aver appena acquistato 2 rossetti e 2 tinte 😉.

  3. Rita Piana Rita Piana ha detto:

    Mulac non ne sbaglia una. Confesso che dopo l’analisi fattami da Giusy ci sto attenta ma a volte prevale il mio gusto personale

  4. FabiBerto FabiBerto ha detto:

    Amo i rossetti Mulac! Ho comprato HocusPocus ed è di un colore MERAVIGLIOSO!
    Come sempre descrizione super dettagliata, bella e curiosa da leggere! 👏

  5. Interessantissimo come sempre.
    Ora attendiamo trepidanti la promo mulac !

Lascia un commento