Make-Up VanitySpaceBlog

Montalto Bellezza Bio – Rossetti BaciamiBio

Ciao ragazze, bentornate sul Blog. Oggi vi mostro tutti i 12 rossetti di Bellezza Bio Montalto. 10 nuance bio e due Vegan.

foto-09

Montalto, il bio ante litteram: una storia di ricerca e dedizione. MONTALTO nasce nel 1957 da una storia d’amore.

Filippo e Giulia Montalto amavano la natura ed erano convinti che i suoi principi attivi potessero essere utilizzati anche nei cosmetici e questo li convinse ad iniziare una nuova attività: aprirono a Busto Arsizio, nel Varesotto, uno dei primi centri benessere italiani con annesso un piccolo laboratorio cosmetico. Il primo nome dell’azienda, Juliette Alysque, nacque sull’onda della moda del tempo che imponeva nomi francesizzanti a tutto ciò che aveva a che fare con la cosmesi, la profumeria, la moda e la bellezza. Erano gli anni del boom economico e dell’entusiasmo collettivo per il petrolio, la plastica e la chimica e proprio a questa rivoluzione chimica Filippo e Giulia Montalto si contrapposero in difesa di una cosmetica totalmente naturale e di origine vegetale.

La memoria dell’acqua e quella della famiglia. La forza della luce e quella della ricerca. La purezza delle materie prime e quella delle intenzioni. E’ questo il mix unico di Montalto, un nome (relativamente) nuovo per una storia antica, fatta di sperimentazioni, profonda conoscenza e amore per il proprio mestiere.

I prodotti Bellezza Bio Montalto sono:

  • DERMOCOMPATIBILI: perché privi di allergeni sintetici e composti da sostanze affini alla pelle, quindi ideali anche per pelli sensibili e delicate;
  • SANI: perché in perfetta armonia con uno stile di vita attento alla salubrità e al benessere;
  • ECOCOMPATIBILI: gli imballi utilizzati sono atossici e altamente riciclabili o biodegradabili da fonti rinnovabili.
  • CERTIFICATI CCPB srl – Cosmetici Naturali – Cosmetici Biologici.
  • Basso impatto ambientale – Viene utilizzata energia prodotta al 100% da fonti rinnovabili e gas naturale a Impatto zero® LifeGate Energy.
  • MONTALTO tratta energeticamente le acque utilizzate nei suoi prodotti al fine di migliorarne la frequenza vibrazionale. LA MEMORIA DELLA GOCCIA – Masaru Emoto, Jacques Benveniste, Luc Montagnier, Emilio Del Giudice sono scienziati di diversi Paesi ed epoche che hanno contribuito a diffondere una consapevolezza: l’acqua ha una memoria che trasmette ad altra acqua. Si tratta del principio fondante dell’omeopatia e dei fiori di Bach. L’acqua compone il 75% del nostro corpo, ed è anche l’ingrediente fondamentale dei cosmetici. Ma è fondamentale che l’acqua contenuta in un cosmetico sia un’acqua che possa trasmettere buone informazioni a quella del nostro corpo: per questo nei laboratori Montalto viene rivitalizzata con i campi magnetici.
  • Le PIANTE OFFICINALI vengono lavorate in maniera completamente naturale, inclusa la macerazione al sole per 40 giorni e al buio per altrettanti 40 giorni.

Grazie a questa belllissima collaborazione con Silvia Montalto ho avuto il piacere di ricevere tutti i 12 rossetti che fanno parte della collezione BaciamiBio.

foto-01

foto-07

Baciamibio è il make up biologico prodotto in Italia, certificato e formulato con materie prime naturali e biologiche selezionatissime.

Dall’incontro tra natura e alta tecnologia nascono formule che valorizzano la bellezza con tutta l’efficacia di principi attivi funzionali. Gli stessi colori sono studiati in armonia con i dettami della cromoterapia. Formulati con materie prime naturali e biologiche i cosmetici della linea Baciamibio® sono ricchi di Rosa Mosqueta, Meristemi di Quercia, Acido Ialuronico, Silice vegetale di Bambù, Argento e radice di Altea biodinamica.

I prodotti Baciamibio® non contengono allergeni, parabeni e siliconi. Sono Ogm e gluten free, Nichel/Lead tested.

Per vedere tutti i prodotti della linea BACIAMIBIO, vi invito a guardare questo LINK.

foto-6

I BaciamiBio sono rossetti idratanti e particolarmente cremosi che donano alle labbra un colore intenso e di lunga durata. Grazie all’olio di Rosa mosqueta è presente anche un’efficace azione antietà.

PRINCIPI ATTIVI

  • Butyrospermum Parkii (shea) butter: Di derivazione biologica certificata, viene estratto con metodo naturale per conservarne tutte le proprietà. Con il suo altissimo (dal 12% al 18%) di insaponificabili, migliora la tonicità e l’elasticità della pelle. In formula è dolcificato con RADICE DI LIQUIRIZIA.
  • Ricinus communis (castor) seed oil: Di derivazione biologica certificata, è ottenuto per spremitura a freddo dei semi. Grazie al suo elevato contenuto di gliceridi dell’acido ricinoleico, è ben tollerato anche dalle pelli più delicate. Attività: nutritivo, rigenerante, rinforzante.
  • Rosa rubiginosa seed oil: Di derivazione biologica certificata, è ottenuto dai semi pressati a freddo. La sua ricca composizione di acidi grassi aiuta a idratare la pelle donando freschezza e nutrizione. Aiuta a combattere la perdita di elasticità e il prematuro invecchiamento della pelle.
  • Carnauba wax: Da agricoltura biologica certificata, contiene principalmente esteri di acidi grassi, alcoli grassi, acidi e idrocarburi. Ha azione lucidante e antiossidante. Protegge dai raggi UV. Tocopheryl acetate: Vitamina liposolubile con funzione antiossidante, fondamentale nella lotta ai radicali liberi, che sono una delle maggiori cause dell’invecchiamento cutaneo.

TONALITA’ DISPONIBILI

foto-09

  • 01 – Darling  (Non armocromatico) – Il colore è un rosa molto chiaro con del leggero malva nell’interno. Colore bellissimo tra l’altro, ma non armocromatico, vi spiego il motivo. Una tonalità di rosa contenente del malva in armocromia è associata alla stagione Estate Soft Chiara (Esc), colore che la valorizza molto. Questa stagione ha come caratteristica principale la softness seguita dal valore chiaro. La temperatura è neutro\fredda. Lo 01 Darling è troppo chiaro, mancante di grigio come le ESC richiedono nei loro colori. Seguendo l’armocromia è un colore non adatto a nessuna stagione, nonostante sia abbastanza neutro come punto di rosa, ma ha il croma troppo basso per qualsiasi stagione.
  • 02 – Elegance – (Estate Chiara) – Elegance tecnicamente è un rosewood come colore, contenente una piccolissima dose di grigio nella sottotonalità, anche se, come spiegherò in seguito, è un grigio che viene SOLO in superficie e non influisce sul colore del rossetto. Il bello di questo rossetto è che, nonostante la presenza del grigio, rimane un colore che mantiene una certa intensità e vivacità. Raro da trovare, a mio avviso. C’è da fare una premessa, un colore con queste caratteristiche dovrebbe essere da Estate Soft Chiara, non da Estate Chiara. Questo in teoria.Molte credono che le Estati soft Chiare a causa del croma medio basso debbano indossare per forza colori smorti oppure, al contrario, debbano sfociare nei pastelli a croma troppo alto. Ecco in realtà i loro colori hanno una morbidezza che li caratterizza ma devono sempre mantenere una certa identità cromatica. Non sono quei pastelli eterei da Estate Chiara ,attenzione, sono colori medi con del grigio nell’interno. Altra precisazione che devo fare è che la temperatura di questa stagione è neutro fredda, quel neutro accanto al freddo significa che i colori hanno un soffio del calore dell’Autunno Soft Chiaro con le sue classiche tonalità mielate. Quindi i colori non sono gelidi come possono essere i colori di un’estate assoluta.Elegance infatti non ha una temperatura fredda, è neutro freddo. Come tipologia di colore è sempre della famiglia dei rosewood, colore tipico delle estati soft in generale ma è acceso e rimane tale senza grosse evoluzioni. Per tale motivo l’ho catalogato come un colore da Estate Chiara, non è il tipico pastello di questa stagione, è semplicemente un color rosewood particolarmente acceso il cui grigio è solo accennato in superficie.

01-02-copia

foto-12

  • 03 – Happyness – (Estate Assoluta da provare) – MI lascia perplessa la temperatura, temo non sufficentemente fredda, il colore in sé è un bel rosa berry soft. Da provare sulle Estati Assolute tendenti all’Estate Soft Profonda.
  • 04 – Celebration – (Inverno Profondo non particolarmente freddo) – Celebration ha il croma alto come rossetto, un colore pieno, carico di pigmento. Non ha un finish tipico da stagioni profonde, come i matte ad esempio, ma potrebbe essere una valida alternativa, quasi sheer come finish, su una stagione troppo spesso abbinata a soli colori scuri e matte. Lo trovo assolutamente adatto all’Inverno Profondo. L’unica accortezza che devo farvi è sulla temperatura. Molto neutra, neutro fredda, a volte ci possono essere donne inverno profondo molto fredde; ecco, in questo caso potrebbe virare. C’è da dire che per farlo virare al caldo l’Inverno Profondo che lo indossa dovrebbe confinare con l’inverno assoluto.

03-04

foto-14

  • 05 – True Love – AP (Autunno Profondo) – Bellissimo rosso a croma alto neutro caldo. Rosso che starebbe un incanto su Natalie Portman,per farvi un esempio. E’ simile ad un rosso sempre Montalto della vecchia collezione; si chiamava Rosso, ma True Love è più intenso, con una evidente profondità che questa stagione richiede. E’ l’alternativa bio al rossetto 05 Kiko Enigma, tanto amato in tutti i miei gruppi. E’ il classico rosso da sera passepartout di questa stagione.
  • 06 – Magic – (Inverno Soft Profondo) – Questo colore è assai complicato, è uno dei miei preferiti di questa collezione in virtù della sua particolarità che lo contraddistingue. E’ simile a Cinnamon Spice di Wet n Wild come colore. Neutro da Inverno Profondo Soft, anche se qualche Autunno Profondo molto neutro potrebbe portarlo. Tecnicamente è un color melanzana con una punta di grigio Payne che lo rende molto neutro come viola, ma mantiene sempre una certa intensità che tutti i rossetti Montalto possiedono. E’ molto simile ad una matita sempre Montalto che ho amato molto in passato, Prugna. Gentilmente Silvia Montalto mi ha regalato una matita della vecchia collezione sapendo che ho molto amato questo colore. La matita è un viola melanzana che vira al caldo, molto intensa, mentre Magic ha più grigio; ma ribadisco mantiene un certo colore e non sfocia troppo al grigio. In armocromia quando si parla di neutro va fatta una piccola distinzione, di solito nella pittura il colore neutro si ottiene spegnendo la sua intensità, “neutralizzandolo” con un colore complementare (va applicata una determinata quantità). In armocromia invece ci riferiamo alla temperatura. Un rossetto particolarmente neutro è un rossetto dalla temperatura “poco definita” e complicata da stabilire.

05-06-copia

foto-11

  • 07 – (Autunno Soft Chiaro) – Color terracotta scuro di valore chiaro. Perfetto come un nude, come temperatura è un neutro caldo sul versante caldo . Assolutamente adatto alla stagione Autunno Soft Chiaro.
  • 08 – Comfort – (Autunno Soft Profondo) – Colore molto sfaccettato sotto molti punti di vista. Partiamo dal finish, un opaco cremoso che non solo non secca le labbra ma rimane luminoso. Questo dettaglio non è di poco conto, per l’Autunno Soft Profondo è consigliato un finish cremoso, non troppo coprente e nemmeno troppo opaco. Quindi già il finish è perfetto per questa stagione. Come colore ha la giusta profondità, è pieno, tendente al caldo ma assolutamente non acceso .

07-08-copia

10

  • 09 – Confidence – (Autunno Assoluto) – Come colore è marrone chiaro terra di Siena appartenente all’Autunno Assoluto. Tipico di questa stagione. L’Autunno Assoluto è la stagione delle Terre di Siena tanto amate dal Caravaggio, anche se quest’ultimo in virtù dei contrasti molto alti che usava nei suoi quadri, richiama come parallelismo l’Autunno Profondo.
  • 10 – Absolute – (Non armocromatico) – E’ un marrone con molto grigio all’interno, non adatto a nessuna stagione. Questo colore, considerando il trend dei rossetti grigi che sta esplodendo sempre di più, è molto cool. C’è chi la chiama “moda da Instagram“, il social in assoluto più usato dalle appassionate di make-up. Centinaia di utenti caricano selfie dei trucchi che realizzano costantemente , che vengono poi raccolte su pagine come quella di Anastasia Beverly Hill. Credo che non si viva solo di armocromia, è bello giocare e sperimentare. Quindi in questo caso è inutile che cataloghi questo rossetto “alla men peggio” o alla “carlona”. Vi piace? Compratelo e accantonate l’armocromia quando lo volete indossare. Se mi si contatta per un parere tecnico in base alla disciplina che tratto, ovviamente la risposta sarà: “non è armocromatico”, ciò non toglie che anch’io lo indosso molto volentieri.

09-10-copia

foto-08

  • 20 – Euphoria – Vegan – Primavera Chiara\Primavera Brillante (da giorno) – Un bellissimo corallo abbastanza “educato” nel suo essere acceso adatto alle Primavere Chiare e, vista la temperatura neutro calda, si può tranquillamente usare sulle “cugine” Primavere Brillanti magari come rossetto da giorno. L’importante è mantenere la temperatura giusta, e questo rossetto la possiede perchè non è sufficientemente caldo da farlo virare nella primavera assoluta. Vegan ma non Bio.

20

  • 21 – Red Carpet – Vegan – (Inverno Assoluto) – Meraviglioso rosso China gelido per l’Inverno Assoluto. Non aggiungerei altro perchè basta vedere il colore per capirlo. Attenzione che sembra a tratti arancione, ma è un’illusione ottica, ha una base blu fortissima. La temperatura è decisamente fredda e il croma è decisamente alto. Rossetto VEGAN ma non BIO.

21

Considerazioni: Tutti i rossetti della linea Montalto mantengono, oltre al finish, una particolare intensità cromatica non comune, perchè rimangono colori vivi ma nemmeno troppo sfacciati. Personalmente li ho apprezzati tantissimo, considerando che vengo chiamata per catalogare i colori in base alla disciplina dell’armocromia. Apprezzo tutti i brand che riescono a mantenere una certa “identità” cromatica anche nelle stagioni Soft che purtroppo spesso non vengono capite. I colori accontentano quasi tutte le stagioni, e anche questo l’ho apprezzato molto.

Ringrazio GIUSY DE GORI per aver ampliato questo articolo, descrivendo in maniera professionale e dettagliata tutte le nuance.

Come vi avevo anticipato su Facebook, da oggi VANITY SPACE e ROSSETTO E MERLETTO, collaboreranno per offrirvi articoli sempre più dettagliati e precisi, in modo che possano esservi di aiuto per una scelta consapevole e soprattutto corretta.

Vi lascio i LINK di Giusy:

  • Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1600562143541687/?fref=ts
  • Blog: http://rossettoemerletto.blogspot.it/

Quando il mio nuovo blog sarà pronto, settimana prossima, vi farò una presentazione completa di Giusy, raccontantovi la sua arte e la sua passione.

sana2016-premi-baciamibio

Se avete seguito il SANA 2016 saprete che la linea BaciamiBio ha vinto 1° premio SANA NOVITÀ 2016 nella categoria cura del corpo Naturale e Bio.

l rossetti con Montalto diventano buoni… da mangiare. Meravigliosa innovazione, visto e considerato che ogni donna, nel corso della vita, mangia circa un chilo di quello che mette sulle labbra.

Da qua la bellissima presentazione al SANA 2016 dove i  rossetti erano accompagnati da biscotti realizzati con gli stessi ingredienti dei cosmetici. Tutto ciò semplicemente per trasmettere a noi l’importanza delle materie prime che vengono utilizzate.

SCHEDA TECNICA

  • Produttore: Bellezza Bio Montalto
  • Prezzo: 15.40 €
  • Texture: cremosa e molto nutriente
  • Durata: media
  • Disponibilità: Montalto – BaciamiBio
  • Pao: 12 mesi

Articolo un pò lungo devo ammetterlo, ma ricco di spunti, informazioni e curiosità. Gli articoli devono riuscire a creare curiosità e consapevolezza. Io e Giusy speriamo di esserci riuscite e di avervi regalato una review utile e ricca di spunti. Aspettiamo come sempre i vostri commenti…alla prossima ragazze ^_^

9 risposte a “Montalto Bellezza Bio – Rossetti BaciamiBio”

  1. Francy_vi Francy_vi ha detto:

    Che belli questi articoli in collaborazione con Giusy! Fa molto piacere leggere qualcosa scritto da persone così preparate e qualificate come voi!
    Non ho ancora provato nulla di questo marchio e, dalla decsrizione armocromatica, lo 05 dovrebbe essere perfetto per me. Mi affascina molto anche la colorazione 06!

  2. Silvia B. ha detto:

    Grazie Elena per questo articolo così dettagliato e preciso. Frequentando quasi ogni anno il Sana, per passione non per lavoro, sono spesso stata attirata da questo marchio, ma non mi ero mai soffermata e soprattutto non conoscevo la loro storia e i quali fossero i capisaldi del loro lavoro, anche perché le fiere sono sempre un po’ caotiche e ci si perdono tantissime cose! Ad esempio ignoravo che Montalto trattasse energeticamente le acque utilizzate nei prodotti al fine di migliorarne la frequenza vibrazionale. È un punto che mi sta particolarmente a cuore perché mi curo da anni con l’omeopatia, nella quale credo fermamente (senza disconoscere la medicina tradizionale, ci tengo a precisarlo) e praticando reiki conosco il potere dell’acqua trattata energeticamente: è un discorso lungo e complesso e non è questa la sede, ma ci tengo a dire che, da consumatrice, sapere che un’azienda applica questo enorme potenziale in campo cosmetico mi infonde grande fiducia ed entusiasmo!
    E poi è proprio vero, a volte dimentichiamo che tutto ciò che ci mettiamo addosso, lo assorbiamo, i cosmetici entrano a contatto diretto con noi e con i nostri organi (anche la nostra pelle è un organo!) e i rossetti in particolare li “mangiamo”, anche se non ce ne rendiamo conto, ogni giorno.
    Io non sono una purista del make-up eco-bio, utilizzo anche prodotti tradizionali, ma da quando ho una maggiore consapevolezza verso il mondo cosmetico, mi viene naturale togliermi l’eventuale rossetto, non eco-bio, con molta cura prima di mettermi a tavola. Sapere che un’azienda ha pensato a questo aspetto, ed ha addirittura presentato la propria linea di rossetti affiancandoli a dei biscotti preparati con gli stessi ingredienti, bè è fantastico! Sono quasi commossa, è come se mi avessero letto nel pensiero e credo sia così anche per tante altre ragazze. Grazie di nuovo per avermi/ci fatto conoscere meglio questa realtà ed averlo fatto con la premura e precisione che ti contraddistingue, arricchendo ulteriormente l’articolo con le preziose conoscenze armocromatiche di Giusy!

  3. stefania ponzo ha detto:

    Articolo stupendo .

  4. grazia67 ha detto:

    Articolo molto interessante. Quando l’argomento suscita curiosità la lunghezza implica maggiore arricchimento, per cui ben venga!! Non conosco il mondo dell’armocromia, ma trovo questa collaborazione utilissima ed atta a fornire informazioni sempre più complete! I colori che scelgo sono quasi sempre “autunnali” ed in questo caso sono attratta dal 5 è dall’8.

  5. Ylenia Accomando ha detto:

    Articolo molto molto interessante. Amo quando due persone competenti e professionali collaborano tra loro, non può che avere risultati meravigliosi, Ammetto di essere molto ignorante in materia, infatti a volte mi perdo nella lettura ma come ho fatto e sto facendo con il bio, voglio approfondire anche sul settore dell’armocromia.
    Curiosa di scoprire la mia stagione. Complimenti davvero <3

  6. Barby ha detto:

    Ecco, ho già sbagliato il nome, è Feeling non Confidence :/

  7. AnastasiaC ha detto:

    Red Carpet è stupendo **
    Spero di scoprire presto la mia stagione, è interessantissimo!

  8. Barby ha detto:

    Articolo molto interessante e dettagliato, anche se non sono kit addentrata nel mondo dell’armocromia e non sono ancora stata analizzata, sono riuscita comunque a farmi un’idea.
    Questo rossetti mi attirano molto, vorrei vederli da vicino, per il momento mi piacciono molto Elegance, True Love e Confidence

  9. Chiara Fibbi ha detto:

    Quando le cose sono scritte con chiarezza e competenza la lunghezza passa in secondo piano! Montalto mi aveva colpito molto al Sana e la trovata dei biscotti la trovo davvero intelligente e accattivante! Sulla qualità delle materie utilizzate direi che non c’è nulla da dire, quanto ai colori io mi sono innamorata di Elegance, ma essendo una estate assoluta non dovrei lasciarmi conquistare! Fortuna che happiness mi piace altrettanto

Lascia un commento