Curiosità Di tutto un pò VanitySpaceBlog

Intervista a Poesia21, a tu per tu con Lucilla Panerai

Buonasera ragazze, da oggi inauguriamo una nuova rubrica in collaborazione con AIAB, a tu per tu con le aziende eco-bio italiane!

Molte persone oggigiorno si stanno pian piano avvicinando al mondo del biologico, scelta ponderata pensando soprattutto alla propria salute e a quella del pianeta che ci ospita.

Il primo tassello che sancisce tale cambio di solito è il cibo, mentre il secondo passaggio è semplice e intuitivo: fare le scelte giuste e consapevoli anche per quanto riguarda la cosmesi. Come vi ho spiegato negli incontri da Eataly, in Italia il trend del Biologico, in costante crescita, ha una sola filosofia: pendersi cura del proprio corpo, alimentarlo, lavarlo e vestirlo, evitando con criterio tutte le sostanze tossiche e nocive.

Proprio per questo motivo, d’accordo con AIAB, abbiamo deciso di presentarvi le aziende italiane che aderiscono al loro disciplinare, per darvi la possibilità di entrare nel loro mondo e scoprire che la passione ed i sogni sono da sempre parte integrande dei grandi successi.

Il nostro viaggio sensoriale si snoda attraverso i viottoli della meravigliosa campagna Toscana. Ci adoperiamo per la riscoperta dei colori e de i profumi, raccogliamo i frutti che ci offre la tradizione e ne conserviamo gli aromi e le proprietà benefiche. Il nostro punto di partenza è una scrivania che guarda uno spicchio di campagna, lo scorcio di un rustico angolo di mondo che si insinua dolcemente nei pensieri scivolando sulle pagine dei nostri raccolti. Si annotano frammenti di ricordi, si ricercano storie e citazioni, si visitano e rivisitano luoghi, si cercano e riscoprono le erbe, i fiori e le piante che da sempre allietano le nostre terre. Così ogni fragranza è caratterizzata da colori, citazioni, illustrazioni pensate e realizzate per sottolinearne l’unicità.

Queste bellissime parole sono opera di POESIA21, una linea di prodotti per il corpo e per la casa 100% Made in Tuscany, primo brand che abbiamo deciso di presentarvi ufficialmente.

Le follower sono parte importante e fondamentale di Vanity Space, motivo per il quale le domande che leggerete di seguito sono state sviluppate grazie al supporto della nostra meravigliosa community.

Da quanto tempo producete cosmesi biologica e cosa vi ha convinto ad entrare nel settore bio?

Poesia21 è una giovane realtà nel campo della cosmesi, ma da subito abbiamo lavorato con grande cura su tre punti fondamentali: le materie prime di qualità e di origine biologica, una comunicazione ed un packaging ecosostenibile e la toscanità che abbraccia il nostro progetto per l’intero. Cosa ci ha convinto? Abbiamo avuto la grande fortuna di nascere e crescere in un contesto di campagna dove la natura e gli ingredienti semplici e genuini regnano sovrani. Viviamo e lavoriamo nello stesso luogo ed è l’incanto che ci circonda che ci ha insegnato e convinto, semplicemente. La nostra azienda, prima di diventare un lavoro, è stata la nostra filosofia di vita e di pensiero.

Qual è la differenza nel costo di produzione tra un cosmetico bio ed un cosmetico convenzionale?

La differenza nel costo è sicuramente importante perchè le materie prime da coltivazione biologica sono soggette a molte variabili che poi incidono sul prezzo finale, che non sono spese necessariamente di coltivazione e produzione, ma anche di ricerca e di sviluppo.

E’ impegnativo reperire materie prime bio?

Lo è reperire materie prime bio di qualità, il controllo e l’attenzione costante sono fondamentali.

Quali sono i vostri prodotti bio che i consumatori prediligono maggiormente?

I prodotti della linea viso ed i prodotti idranti per il corpo. I due ingredienti principali sono l’olio di oliva extravergine biologico ed il miele biologico, provengono da coltivazione biologica delle colline toscane e sono alla base delle nostre formule. Il detergente e lo scrub viso contengono uno schiumogeno derivante dello zucchero di canna e l’agente scrubbante è una sottilissima polvere di nocciolo d’oliva. Sono estremamente delicati e indicati anche per le pelli sensibili, inoltre regalano un’avvolgente coccola organolettica ed una profonda idratazione. Gli idratanti per il viso e per il corpo contengono nutrienti preziosi e donano idratazione e immediata luminosità alla pelle.

Avete mai pensato ad agevolazioni dedicate ai soci consumatori AIAB per l’acquisto dei vostri prodotti?

Onestamente non ci abbiamo ancora pensato, ma riteniamo che possa essere una gran bella inizitiva.

Spero che l’intervista vi sia piaciuta ragazze! Se desiderate conoscere meglio il mondo di Poesia21 vi invito a visitare il loro meraviglioso sito web, CLICCANDO QUA. Alla prossima ragazze…

10 risposte a “Intervista a Poesia21, a tu per tu con Lucilla Panerai”

  1. Marta Ghirardi Marta Ghirardi ha detto:

    Bellissimo articolo Elena! molto interessante. Sono felice per questa nuova rubrica .. è sempre bello conoscere a fondo le aziende e la loro filosofia green. Panerai è un brand tutto da scoprire! le loro fragranze mi incuriosiscono molto 🙂

  2. Fefina5 Fefina5 ha detto:

    E’ sempre bello leggere la storia di come è nata un’azienda, sopratutto se ci mette il cuore e l’anima in quello che fa <3

  3. Sabrina Ballotta Sabrina Ballotta ha detto:

    Vado a curiosare sul loro sito 😉

  4. Lunika Lunika ha detto:

    Ele son davvero contenta che siate partiti proprio da questa azienda! Ricordo di averne sentito parlare per la prima volta lo scorso anno da una ytuber al rientro dal Sana, ero rimasta affascinata dal marchio, dalla cura che mette nella realizzazione dei propri prodotti e dalla particolarità dei pack, sembrano quasi uscire da una fiaba, li seguo volentieri su IG e ogni volta resto a guardare sognante le loro foto!
    Bellissima azienda, davvero!

  5. EleNoir EleNoir ha detto:

    Vivendo in toscana sono veramente orgogliosa di conoscere delle aziende che come me in questa regione hanno il loro cuore..
    Splendido aver fatto parte della scelta delle domande e grazie alle cui risposte possiamo scoprire e capire le realtà che spero diventino la normalità per tutti. . L’attenzione e la cura per ogni singolo prodotto e materia prima è impareggiabile 🙂
    Spero di poter ordinare presto per testare io stessa prodotti che derivano dalla mia terra .

  6. Cristina Abrati Cristina Abrati ha detto:

    Intervista molto interessante! Sicuro passo a vedere il sito! È sempre bello scoprire queste realtà e poter aiutarle a continuare! Poi già dal articolo si capisce la passione e la qualità dei prodotti! Grazie Elena perché senza di te non avrei scoperto molte cose e molte realtà che mi hanno aperto un mondo nuovo!

  7. Simona Sergi Simona Sergi ha detto:

    Vanity Space è una vera e propria guida della cosmesi biologica e della cura del sé e anche grazie a questo progetto stiamo scoprendo brand di qualità. Bella la filosofia dell’azienda, le materie prime scelte ma soprattutto l’attenzione per il packaging, si respira, grazie ad esso, la passione di Poesia21 verso i loro prodotti!
    Partecipare a questo progetto e leggere il blog di Elena, mi stimola a diventare sempre più consapevole delle mie scelte per quanto riguarda gli acquisti di cosmetici e riflettere sulle conseguenze che questi hanno sull’ambiente e la salute.
    Articolo come sempre interessante ed approfondito!

  8. Ylenia Accomando Ylenia Accomando ha detto:

    Davvero emozionante conoscere come è nata un’azienda e cosa li ha spinti a fare determinate scelte. Ma la cosa ancora più emozionante è aver partecipato nella scelta di queste domande e vederle trascritte proprio adesso, mi fa sentire parte integrante di questo progetto. Grazie <3

  9. Un brand davvero da scoprire. Si respira il profumo delle colline toscane nei loro prodotti…

  10. Lorydelledonne Lorydelledonne ha detto:

    Bellissimo leggere questi articoli, per me che sono cresciuta e vivo in campagna é un immergersi in una realtà che conosco e posso riuscire a capire quanto lavoro e ricerca c’è dietro ogni prodotto bio di qualità. Complimenti e in bocca al lupo affinché realtà come Poesia21 possano crescere sempre di più. Grazie Elena, come sempre, per aiutarci ad essere sempre più consapevoli.

Lascia un commento