Curiosità VanitySpaceBlog

Cura dei capelli – I 10 errori da non commettere

15113408_m

Curare i nostri capelli parrebbe una delle cose più semplici che facciamo quotidianamente ma non è così. Proprio perché eseguimao movimenti che facciamo quasi sempre senza pensare, è normale che si commettano degli errori senza accorgersene. Ci sono ben 10 errori che facciamo e che non giovano alla salute dei nostri bellissimi capelli. Vediamo insieme quali sono.

Non bagnare accuratamente i capelli prima dello shampoo

I capelli prima dello shampoo devo essere completamente bagnati. NON si deve mai usare lo shampoo su capelli solo umidi perché si corre il rischio di stressare la cute e la fibra del capello. Bagnare con cura i capelli, li prepara a ricevere le coccole dello shampoo.

Esagerare con le quantità

Non utilizzate mai dosi industriali di shampoo e balsamo. La quantità necessaria per una buona detersione, è quella di una noce di prodotto. Mai usare lo shampoo puro. Va SEMPRE DILUITO NELL’APPOSITO SPARGISHAMPOO. Questo vi permetterà di dosare la giusta quantità di prodotto e rendere meno aggressivi i tensioattivi presenti. Massaggiate con cura tutta la capigliatura.

Evititare di strofinare le ciocche

Non strofinate mai le ciocce tra di loro. Le vigorose strofinate rischiano di spezzare inesorabilmente le punte dei nostri capelli. Il consiglio di Vanity Space è quello di regalare ai nostri capelli un momento di relax. Massaggiate tutta la cute e i capelli con movimenti dolci e profondi.

Lavare tutti i giorni i capelli

Credenza comune da sfatare. Lavere ogni giorno i capelli è un errore da evitare. Untuosità richiama lavaggio, in un circolo vizioso senza fine. Anche se sono grassi questa cosa va evitata. I continui lavaggi indebeboliscono e seccano la chioma inoltre stimolano costantemente il cuoio capelluto, che di conseguenza produce più sebo. Risultato? I nostri capelli sembrano subito sporchi e si ingrassano molto più velocemente. Usate shampoo delicati e alternate, almeno una volta alla settimana, il cowash. Questo permetterà ai capelli grassi di tornare a regime riducendo drasticamente la produzione di sebo.

Applicare il balsamo anche sulle radici

Il balsamo è la coccola finale che riserviamo ai nostri capelli. Ricordatevi SEMPRE però di NON massaggiarlo direttamente sulla cute. Il balsamo applicato sul cuoio capelluto appesantisce la nostra chioma e i capelli dopo pocho tempo appariranno già sporchi. Va steso da metà lunghezza in poi, insistendo soprattutto sulle punte.

Lavare i capelli con acqua bollente

In inverno sembrerà difficile evitare questa cosa, lavare i capelli con tanta acqua calda è piacevole ma non benefico. L’eccessivo calore infatti, tende a scolorire i capelli se li avete tinti. Inoltre secca la fibra capillare. Il consiglio? lavare i capelli con acqua tiepida.

Spazzolare i capelli bagnati

I capelli bagnati NON VANNO MAI SPAZZOLATI. Da bagnati diventano molto più elastici e fragili e si rischia di strapparli o spezzarli. Cercate sempre cercare di districarli aiutandovi con le dita, oppure spazzolarli gentilmente prima di procedere con il lavaggio utilizzando le spazzole apposite tipo la Tangle Teezer. Il consiglio: districate sempre i capelli prima di lavarli. In questo modo eviterete che si annodino troppo durante il massaggio con shampoo e acqua.

Strofinare i capelli con l’asciugamano

È un classico vero? si esce dalla doccia e ci si strofina l’asciugamano sulla testa, tentando di assorbire tutta l’acqua prima di passare al phon. Grosso errore da evitare perché frizionare troppo i capelli con tessuti di cotone (spugna o nido d’ape è uguale) irruvidisce  la cuticola. I capelli diventano opachi e dall’effetto crespo. Bisogna TAMPONARE delicatamente e poi avvolgerli in un turbante per non più di 5 minuti.  Il segreto? Usare un turbante in microfibra che assorbe l’umidità senza rovinare la fibra capillare, che resta lucida e disciplinata.

Utilizzare ferri roventi sui capelli umidi

Capelli bagnati e strumenti di styling caldi non vanno d’accordo. Per nulla. Le piastre e i ferri arricciacapelli possono bruciare i follicoli della fibra capillare. Ricordatevi che i capelli bagnati sono più deboli. Il risultato? ritrovarsi con i capelli spezzati e crespi! Prima dello styling definitivo i capelli devono essere completamente asciutti.

Utilizzare prodotti di styling prima della piastra o del ferro

Chi non l’ha mai fatto? Lacca o prodotti per lo styling applicati prima di passare ferro o piastra producono quello sfrigolio che tutte conosciamo. Mon va fatto perché? Perché l’alcol contenuto nei prodotti, a contatto con il calore, si brucia, bruciando anche i capelli. Usate prodotti modellanti e fissanti solo dopo il curling o la stiratura.

Pensare che una doppia punta si possa curare

Una volta che i capelli si sono sfaldati non c’è nessuna cura miracolosa che possa “sanarli”. L’unica soluzione per le doppie punte è scongiurare il rischio che si formino, evitando i lavaggi aggressivi e continui, le asciugature energiche con asciugamani, l’abuso degli styler o del brushing. Un modo per prevenire le doppie punte? Coccolare sempre i nostri capelli con impacchi pre-shampoo (ricordatevi: sempre a capelli umidi e mai asciutti), usare prodotti idratanti come le mucillagini dopo l’asciugatura. Tipo la Phyto 7 o 9 una vera e propria crema da giorno per la nostra chioma.

Alla prossima ragazze…

23 risposte a “Cura dei capelli – I 10 errori da non commettere”

  1. Tiziana Freni Tiziana Freni ha detto:

    Mmm… sbaglio solo due cose: il balsamo messo su tutta la chioma e l’uso dell’asciugamano in cotone. Cosa consigliate invece per proteggere I capelli dal calore della piastra e/o phon?

  2. fededen ha detto:

    Ho conosciuto con Elena la Phyto7 che adoro. Domanda: io sono riccia. Se passo la phyto7 dopo aver fatto la piastra mi si riarricciano le punte!!! Proprio non posso metterla prima?

  3. Manuela Alessandro ha detto:

    Parole sacrosante! La salute dei capelli è frutto di tanti piccoli accorgimenti che fanno la differenza, e in questo articolo c’è tanta roba! …Lo spargishampoo, i miei capelli devono tanto a quell’aggeggino ^_^….COMPRATELO!!!!!!

  4. Mary ha detto:

    Un pò alla volta ho imparato ad adottare tutti questi accorgimenti. Ovviamente non deve mancare mai lo spargishampoo 🙂

  5. Beatris ha detto:

    Consigli preziosiGrazie

  6. Luisa90 ha detto:

    Ehmm…. ho una dipendenza da acqua bollente d’inverno… anche se sono migliorata parecchio! Molti accorgimenti li avevo già adottati ma la cosa dell’asciugamano non la sapevo. Ora mi informerò sicuramente per quanto riguarda le Phyto!!!!

  7. ziapilla ha detto:

    Gli errori che facevo prima erano pochi (per fortuna), strofinavo con l’asciugamano, mettevo lo shampoo puro sulla cute , e, ne usavo una quantità maggiore rispetto ad adesso. Adesso uso lo spargishampoo ed uso un turbante in microfibra ma soprattutto ho eliminato i siliconi ed i miei capelli stanno migliorando e cosa più importante si sporcano meno. Il prossimo passo per me sarà provare il Cowash.

  8. katekatekate77 ha detto:

    l’unica cosa che facevo è quella di usare il balsamo anche sulle radici! Lo spargishampoo è il MAI PIU’ SENZA!! *_*

  9. francyfra ha detto:

    Grazie! Queste si che sono regole importanti .Sicuramente incuriosita da Phyto 7 o 9 🙂 Proverò anche questo prodotto

  10. Gege ha detto:

    ottimi consigli per la cura dei capelli! :*

  11. Gemia0790 ha detto:

    Consigli favolosi!!
    Grazie!!

  12. EleNoir ha detto:

    Devo ammettere che qualche errorino l’ho risolto e qualcuno continuo a farlo..
    Ho sempre diluito lo shampoo anche prima di conoscere l’esistenza dello spargishampoo .. però tendo a lavare i capelli con acqua troppo calda (sopratutto in inverno e perché sono una freddolosa)..
    Da quando conosco vanity però ho inserito all’interno della mia routine capelli anche svariati impacchi Pre e post shampoo,
    Henné, erbette varie e maschere bio stratosferiche nonché l’amatissimo co-wash.
    Ho i capelli e la cute tendenzialmente secchi ma non rinuncio ad un co-wash ogni tanto soprattutto se per “colpa” della palestra devo lavare i capelli più di frequente . Non mi si appesantiscono più di tanto e riesco a tirare anche 3 o 4 giorni ..immancabile ovviamente il risciacquo acido che lascia i capelli morbidi e lucidi.. 🙂
    Seguendo tutti i passaggi piano piano i capelli diventano forti e splendenti !

  13. tittyesposito ha detto:

    mi meraviglio come non sono diventata calva 🙁 errori da non commettere piu’ 😉

  14. emanuela.fi ha detto:

    Fortunatmente seguo già questi consigli da quasi due anni! Purtroppo i miei capelli non si possono ancora definire “belli” a causa di decolorazioi fatte in passato ma devo dire che per quello che hanno subito sono abbastanza morbidi, poco crespi e soprattutto le radici non diventano grasse dopo poco come invece tendevano a fare prima. Merito dello shampoo DILUITO e con inci bio/accettabile.

  15. Laura ha detto:

    Da quando seguo questi consigli i miei capelli sono notevolmente migliorati, ancora devo lavorare molto sulla secchezza che è apparsa da qualche mese a questa parte, ma sconfiggeremo anche quella.

  16. ely1988 ha detto:

    Ormai nel mio bagno lo spargishampoo è diventato uno strumento obbligatorio e guai a chi me lo tocca 😛 😛 ha un sacco di lati positivi: i capelli sono meno stressati ed il lavaggi si sente che è molto più delicato, ma comunque escono belli puliti; lo shampoo (io uso gocce d’oro di phitofilos) fa un sacco di schiuma e quindi si ha proprio la sensazione di un lavaggio bello consistente; inoltre si usa molto meno prodotto rispetto ad un lavaggio senza diluizione. L’ultimo flacone di shampoo che ho comprato mi è durato quasi 5/6 mesi, con lavaggio 1/2 volte a settimana (a seconda se lo alternavo con il cowash)!ora sto applicando anche le altre regole d’oro 🙂 tutti consigli molto validi!!

  17. xthea ha detto:

    Da quando seguo questi accorgimenti, ho notato un cambio davvero impressionante sui capelli…

  18. Alessia ha detto:

    Ho imparato più in questo articolo che in anni di ricerche e domande alla parrucchiera 🙂 grazie

  19. gloria0506 ha detto:

    dai ero abbastanza bravina anche prima di leggere questi consigli, mi è andata bene, però sono rimasta molto sorpresa dal fatto che i capelli bagnati non vanno spazzolati perchè più fragili! anzi pensavo fosse più semplice districarli ehehehe
    per fortuna che c’è vanity

  20. Lorena ha detto:

    senza parole…tutti e 10 !non so come mai non sono rimasta ancora calva..

  21. lina_russo ha detto:

    Ho testato sui miei capelli questi consigli, insieme a prodotti biologici, ed i miei capelli sono rinati. Lo spargishampoo è la vera rivoluzione.. Ormai è un “Mai più senza!”

Lascia un commento